sabato 16 febbraio 2013

Non so perchè ma ma trovo questo quadro attinente all'articolo




I sette peccati capitali di Pieter Bruegel

Bruegel «Bruxelles european and global economic laboratory)è un think tank dedicato alla politica di ricerca sulle questioni economiche internazionali, con sede a Bruxelles .
Ha iniziato le operazioni nel 2005 ed è rapidamente salito alla ribalta, dopo essere stato al primo posto in Europa e terzo a livello mondiale tra tutti i gruppi di riflessione internazionale in materia di politica economica nel 2011. Il nuovo Centro studi, presentato nella capitale belga, era presieduto dall' ex Commissario Mario Monti e diretto dall' economista Jean-Pisani Ferry.
Il capitale di base è pari a 2 milioni di euro ed è sottoscritto da dodici governi (tra cui Francia e Germania che lanciarono l' iniziativa due anni fa) e da 18 società private.
Il governo italiano ha sottoscritto una quota, come pure la Telecom.
Bruegel ha un governo unico e modello di finanziamento sulla base di appartenenze di Stati membri dell'Unione europea , le aziende internazionali, e altre istituzioni.
Bruegel è supportato da una vasta gamma di componenti che contribuiscono la maggior parte delle sue risorse finanziarie.
La maggior parte delle risorse proviene da Stati e imprese aderenti. Stati membri sono gli Stati membri dell'Unione europea , su base volontaria. Numero sono compresi 19 paesi dell'Unione europea, tra cui tutti i più grandi l' Olanda , Polonia , Slovenia , Svezia , Spagna , e Regno Unito .
Essi sono rappresentati da importanti dipartimenti governativi , che di solito comprendono ministri delle finanze .
Utenti aziendali sono società internazionali e le imprese, con sede legale nell'Unione europea.
Bruegel è sostenuto anche da un certo numero di organizzazioni pubbliche (nazionali, le banche centrali e le istituzioni finanziarie pubbliche), noti come i suoi membri Istituzionali .
Storia Concetto originale di Bruegel derivava da discussioni private che coinvolgono politici, imprenditori e altre persone provenienti da diversi paesi europei alla fine del 2002.
Il progetto è stato approvato e ufficialmente lanciata dal presidente francese Jacques Chirac e il cancelliere tedesco Gerhard Schröder nel 40° anniversario del Trattato dell'Eliseo nel gennaio 2003.
L'ex commissario europeo Mario Monti e gli economisti Jean Pisani-Ferry e Nicolas Véron sono state fondamentali per la creazione di Bruegel.
Bruegel è stata legalmente costituita nel mese di agosto 2004 e ha iniziato ad operare all'inizio del 2005.
Il Consiglio è stato successivamente presieduto da Mario Monti (2005/2008), ma che rimane presidente onorario di Bruegel
Bruegel si trasferì nella sede attuale, in Rue de la Charité / Liefdadigheidsstraat 33 nel centro di Bruxelles , nell'aprile 2005.
Bruegel spiega il suo nome come un omaggio a Pieter Bruegel , del 16 ° secolo pittore il cui lavoro incarna la rappresentazione nuda e cruda e innovative di vita in Europa.
Si può anche essere letto come un riferimento ad un "Laboratorio europeo di Bruxelles e economica mondiale", anche se Bruegel non vede il suo nome come un acronimo
Riguardo all'indipendenza del Brugel sulle scelte economiche ci sarebbe molto da ridire (o da ridere!) dato che dal 2005, anno della fondazione del Bruegel, Monti è stato anche Consulente Internazionale per la famigerata Goldman Sachs dei Gesuiti e precisamente membro del Research Advisory Council del Goldman Sachs Global Market Institute.
Che strane coincidenze! 
Questo signore è proprio infilato da tutte le parti Bildenberg.Trilaterale Aspen 
e poi????

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...