martedì 21 maggio 2013

Playa de Gulpiyuri: la meravigliosa spiaggia in mezzo a un prato



Eravate al corrente dell'esistenza di una vera e propria, nonché meravigliosa spiaggia, non situata nelle vicinanze del mare, bensì nell'entroterra ? 
Parliamo della curiosa spiaggia di Gulpiyuri, che si trova letteralmente collocata tra i campi nella regione spagnola delle Asturie, la cui parte più settentrionale è conosciuta anche come Costa Verde. 
 Non soltanto per la sua insolita collocazione, ma soprattutto per la sua indiscutibile bellezza, la spiaggia di Gulpiyuri (Playa de Gulpiyuri in spagnolo) è considerata una delle più straordinarie meraviglie del mondo. 
Essa è collocata nel bel mezzo di una verde radura situata a circa 100 metri di distanza dal mare. La sua sabbia dorata, per un fenomeno raramente presente al mondo, riesce comunque ad essere lambita dalla presenza di acqua di mare, che sarebbe di frequente mossa da piccole onde. 
Pare che una parte delle acque oceaniche siano potute giungere a lambire questa piccola spiaggia interna per via della formazione di tunnel sotterranei naturali attraverso i quali esse continuerebbero a confluire costantemente verso la spiaggia di Gulpiyuri, provenendo dalla vicina Baia di Biscay. Nonostante la propria posizione nascosta, nei weekend estivi la singolare spiaggia sarebbe spesso affollata dai turisti.

Per via dei suoi soli 40 metri di lunghezza e poiché essa risulta invisibile dalla costa, potrebbe essere difficile individuare la posizione della spiaggia di Gulipiyuri, a meno che si abbiano a disposizione mappe GPS aggiornate o si riescano a ricevere informazioni dettagliate sulla direzione da percorrere per raggiungerla da parte degli abitanti della zona. 
Essa è situata in una posizione non molto distante dalla città di Llanes e si sarebbe formata a seguito del crollo della volta di una grotta avvenuto in epoche passate.

Il Monte Kelimutu e i laghi tricolore in Indonesia



Si trovano sulla stessa montagna, ma hanno tre inconfondibili e straordinari colori diversi: sono i laghi di origine vulcanica del monte Kelimutu, in Indonesia, l'unico posto al mondo in cui esiste questa stupefacente variazione di colori.
 I tre laghi hanno tutti nomi e colori diversi e per secoli la popolazione locale ha creduto che fossero il luogo di riposo spirituale dei loro antenati.
 Si dice, infatti, che il cambiamento del colore dipenda dagli stati d'animo degli spiriti, che sarebbero costantemente inquieti. Il Tiwu Ata Mbupu (lago degli anziani) all'estremità occidentale del vulcano è tipicamente blu. Separato dagli altri due crateri, è al suo interno che andrebbero a riposare gli spiriti degli anziani che hanno condotto una vita giusta.

Gli altri due laghi condividono una parete del cratere. Il lago Tiwu Nuwa Muri Koo Fai è tipicamente verde, mentre il terzo, il Tiwu Ata Polo, lago "Incantato", spesso può essere rosso sangue, anche se nelle immagini qui appare di un colore verde oliva.

---------------------------------------------------------------------

Sebbene non sia mai stata condotta alcuna indagine scientifica sotto la superficie dei laghi, si presume che le differenze dei colori siano dovute all'attività che si sviluppano nei fondali, dove dalle aperture nella superficie del pianeta emergono vapore e gas (biossido di zolfo, cloruro di idrogeno e solfuro e anidride carbonica). Questo crea un "upwelling", termine normalmente usato in oceanografica, che inidica la risalita delle acque profonde.

Ciò che rende questi laghi ancor più speciali è che i loro visitatori non sono mai sicuri di che colore saranno una volta raggiunta la cima della montagna. A differenza di altri laghi vulcanici, dove la variazione di colore può essere prevista, i laghi del Kelimutu restano un mistero, destando stupore ogni volta che ermegono dalla foschia nella prima metà del pomeriggio.

 Roberta Ragni 
Photo credit

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...