giovedì 17 dicembre 2015

L'incredibile struttura del meteorite di Fukang


Fukang è una cittadina del Nord della Cina composta da pochi abitanti, al contrario delle ben più popolose città cinesi.
 Esiste fin dai tempi delle dinastie più antiche, datate pochi secoli dopo la nascita di Cristo. 
Fino a qualche anni fa la città di Fukang era rinomata solo per essere una delle tappe della Via della Seta, l’itinerario che collegava gli scambi commerciali tra l’impero romano e l’impero cinese. Ma negli ultimi 15 anni quest’anonima città orientale ha fatto molto parlare di sé tra gli appassionati di astronomia che da allora l’hanno assalita per studiare quello che sembra un fenomeno dello spazio.
 Nel 2000 infatti, nelle montagne che circondano la città è stato ritrovato un meteorite dall’aspetto incredibilmente anomalo. Anziché opaco o di un colore uniforme, la roccia che è stata chiamata come il meteorite di Fukang presenta una superficie splendente e a tratti trasparente come se nella pietra ci fossero incastonate delle gemme preziose, caratteristiche mai viste prima tra gli scienziati.
 Basta dare uno sguardo alle fotografie in articolo per capire quanto può esser straordinario il materiale di cui è composto il meteorite di Fukang. 
Di solito i relitti spaziali che a volte raggiungono la Terra non hanno questo aspetto e sono molto differenti.


Questo strano meteorite è stato ritrovato da un commerciante, estraneo alla materia, nelle vicinanze della città di Fukang. Ne ha estratta una porzione e portata agli scienziati locali che non si sono accorti della sua particolarità fino a quando non hanno tagliato in due la roccia.
 La struttura interna infatti nascondeva una segreta bellezza che non ha tardato a catturare l’attenzione del resto del pubblico, quando è stato mostrato durante la mostra di minerali più importante al mondo che ogni anno si tiene negli Stati Uniti. 
 Da allora fino ad oggi, il meteorite di Fukang è ancora sotto i microscopi e le lenti di ingrandimento degli specialisti di un’università americana, che hanno anche pubblicato uno studio descrivendone le origini.
 Grazie alle costanti ricerche è stato possibile classificare la sua composizione, che tanto ha meravigliato gli astronomi di tutto il mondo. Ciò che rende il meteorite di Fukang così splendente fino all’inverosimile è la stessa struttura di cui è composto: pallasite, un materiale ferro roccioso che a sua volta contiene gemme di olivina, un minerale dal caratteristico colore verdognolo che variano in forma e dimensione.


La quantità dei due materiali in un frammento di pallasite è casuale, si distribuiscono come a formare un mosaico. Infatti le pallasiti sono considerate una vera e propria gemma dell’astronomia perché sono tra le più belle da un punto di vista estetico.
 A prima vista, sembra proprio un oggetto con cui tutti noi vorremmo rifare i pianali della cucina poiché da un lato ha la resistenza del metallo dall’altro ha la brillantezza dell’olivina. In realtà si tratta di un tipo di meteorite molto raro, considerato che non appena i meteoriti toccano terra si infrangono in mille pezzi. 

Da quando è stato stimato il suo valore, circa 20/30 dollari al grammo, chiunque ha cercato di accaparrarsi una porzione dell’ambito meteorite: al giorno d’oggi è stato diviso tra collezionisti privati, laboratori universitari di astronomia ed esploratori. Ma chiunque avrebbe potuto farsi un viaggetto nelle più remote province cinesi perché ne sarebbe valsa la pena: gli studiosi stimano che la pallasite si sia formata quasi 5 miliardi di anni fa, durante la formazione dei pianeti.

Fonte: curiosone.tv
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...