domenica 30 dicembre 2012

Cordoglio per la Signora Rita Levi Montalcini

Onore e cordoglio per una donna che ha dato lustro all'Italia intera con il suo lavoro.
Il mondo ha perso una persona illustre.
Addio Signora Rita Levi Montalcini

Scimmia giapponese.......Il pranzo è servito

Un metodo per andar nello spazio...Povero micio

La strabiliante Grotta di Fingal

La Grotta di Fingal (Fingal's Cave in lingua inglese) è una grotta marina sull'isola di Staffa (Ebridi Interne, Scozia), parte del National Nature Reserve del National Trust for Scotland.

La grotta è completamente formata da colonne basaltiche esagonali, simili e coeve a quelle del Giant's Causeway in Irlanda e della vicina Ulva. Una colata lavica 60 milioni di anni fa cominciò a raffreddarsi in schemi esagonali che, partendo dalla superficie, si estesero in profondità formando le colonne.

Le sue dimensioni, il soffitto ad arco e i misteriosi suoni prodotti dall'eco delle onde, fanno sembrare la formazione naturale una cattedrale. 
Il nome gaelico della grotta è Uamh-Binn, "Grotta della Melodia".

 La grotta ha un'ampia entrata ad arco ed è allagata dal mare, ma le imbarcazioni non possono entrare. Molte compagnie locali includono un passaggio ravvicinato nelle crociere tra aprile e settembre. È comunque possibile sbarcare sull'isola e raggiungere a piedi la grotta: una fila di colonne fratturate formano un cammino appena al di sopra il livello dell'alta marea. Dall'interno l'ingresso sembra incorniciare la sacra isola di Iona.


La grotta fu scoperta dal naturalista Sir Joseph Banks nel 1772.

Il lago rosa del Senegal, una meraviglia della natura



Il "Lac Rose Retba" o lago rosa si trova a nord della penisola di Capo Verde in Senegal, a nord est di Dakar. E' così chiamato per le acque rosa, causato dalla presenza di cianobatteri nell'acqua ed alla forte concentrazione di minerali. 
 Il colore è particolarmente visibile nel corso della stagione secca.
 Il lago è conosciuto anche per l'alto contenuto di sale che, come quella del Mar Morto, permette alle persone a stare a galla facilmente.
 Molti raccoglitori di sale lavorano 6-7 ore al giorno nel lago, che ha contenuto di sale vicino al 40%. 
Al fine di proteggere la loro pelle, strofinano il corpo con il burro di Karité , che viene utilizzato come emolliente per evitare danni ai tessuti.

MA SE NE SALVASSE UNO !?!?!?

Pannella condannato: 250mila euro per un ex dipendente. Non pagava contributi Dopo 19 anni,l'ottantuenne ex dipendente Radicali si vede riconosciuto lo status di lavoratrice
FOTO ANSA
Guai giudiziari per Marco Pannella.
Stavolta ad opera di Giuseppina Torelli, 81enne che per 12 anni, dal 1982 al '94, ha lavorato come segretaria, dapprima per il Partito Radicale poi per il Gruppo Federalista Europeo, pur venendo retribuita come lavoratrice autonoma nonchè in nero.
Licenziata in tronco nel '94, la donna è subito ricorsa a vie legali.
Ma ci sono voluti ben 19 anni perhè le fosse riconosciuto lo status di lavoro subordinato, con conseguente risarcimento di 250mila euro.
Il tribunale capitolino che si è occupato della vicenda, infatti, ha fissato in 71mila euro la somma destinata alla donna, compresi gli omessi contributi assicurativi e previdenziali, ma la cifra sale intorno ai 250mila a causa della rivalutazione degli interessi maturati negli anni.
Il legale di Pannella ha proposto a Giuseppina uno scambio: il risarcimento a rate di metà della cifra stabilita, in cambio di non ricorrere in appello contro la sentenza.
La Torelli però non ha accettato e il suo avvocato difensore ha dato il via al procedimento di pignoramento presso i garanti di Pannella per un importo totale di 256.420,82 euro.

Tratto - da TGCOM 24 ore 16.26 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...