domenica 7 ottobre 2012

La danza dei delfini

Carla Fracci La morte del cigno

La notte della musica nel solstizio d'estate Palazzina di caccia di Stupinigi

"Lotus" - By Secret Garden, A truely wonderful Song

Arizona deserto

Deserto dell'Arizona

Un Budda spaziale: statua ricavata da un meteorite di circa 1.000 anni fa

Un team di scienziati guidato dal Dr. Elmar Buchner dell'Istituto di Planetologia, Università di Stoccarda, ha analizzato per la prima volta una statua recuperata da una spedizione nazista nel 1938. Il reperto risale probabilmente a circa 1.000 anni fa, pesa 10 kg e raffigura il dio buddista Vaisravana, anche noto come Jambhala in Tibet. Denominata "Iron Man", i ricercatori ritengono che il manufatto esprime uno stile ibrido fra la cultura buddista e quella buddista Bon. Ma la notizia più interessante è il fatto che le analisi geochimiche rivelano che la statua è stata scolpita nell'atassite, un minerale molto raro dei meteoriti a base di ferro con alto contenuto di nichel. Secondo gli scienziati, questo materiale sarebbe stato portato sul nostro pianeta dal meteorite Chinga che colpì le aree della Mongolia e della Siberia circa 15 mila anni fa. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Meteoritics and Planetary Science. La statua fu scoperta nel 1938 da una spedizione di scienziati tedeschi guidati dal famoso zoologo Ernst Schäfer. I dettagli della scoperta non furono mai rivelati, ma si ritiene che la svastica scolpita nel centro della figura potrebbe aver incoraggiato la squadra a prenderla e a portarla in Germania. Una volta giunti a Monaco di Baviera, il manufatto entrò a far parte di una collezione privata, rendendosi disponibile per uno studio approfondito solo a seguito di una vendita all'asta avvenuta nel 2009.

"La statua è stata realizzata a partire da un meteorite di ferro, un frammento del corpo celeste che si schiantò circa 15 mila anni fa - meteorite Chinga - nella zona tra il confine della Mongolia e quello della Siberia", spiega il dott. Buchner. "I detriti di questo grosso meteorite furono scoperti per la prima volta nel 1913 dai cercatori d'oro, mentre il frammento con cui è stato realizzato il Budda è stato raccolto secoli prima". Molte culture terrestri hanno sviluppati veri e propri culti attorno ai meteoriti, dagli Inuit della Groenlandia agli aborigeni dell'Australia. Ancora oggi, il luogo di culto più sacro per la religione islamica si trova a La Mecca, in Arabia Saudita, dove al centro di una grande piazza si trova un monumento con incastonata la famosa "Pietra Nera", che si ritiene essere il frammento di un antico meteorite precipitato sulla Terra migliaia di anni fa. Secondo la tradizione mussulmana, la Pietra Nera rappresenta l'ultimo frammento della "Casa Antica" fatta calare da Allah direttamente dal paradiso e andata completamente distrutta durante il Diluvio Universale. "Ad oggi, l'Iron Man è l'unica raffigurazione conosciuta di una figura umana intagliata in un meteorite, il che significa che non abbiamo niente a cui paragonarla per eseguire una valutazione economica", spiega Buchner. "Solo per il materiale di cui è composta, la statua dovrebbe valere circa 20 mila dollari. Ma se la nostra stima sulla sua datazione è corretta, ci troviamo di fronte ad un manufatto molto più prezioso.

Amy Winehouse - Rehab

Ogni essere umano può costruire o piantare

“Ogni essere umano, nel corso della propria esistenza, può adottare due atteggiamenti: costruire o piantare. I costruttori possono passare anni impegnati nel loro compito, ma presto o tardi concludono quello che stavano facendo. Allora si fermano, e restano lì, limitati dalle loro stesse pareti. Quando la costruzione è finita, la vita perde di significato

Quelli che piantano soffrono con le tempeste e le stagioni, raramente riposano. Ma, al contrario di un edificio, il giardino non cessa mai di crescere. Esso richiede l’attenzione del giardiniere, ma, nello stesso tempo, gli permette di vivere come in una grande avventura.” 

 Paulo Coelho

Sting - Desert Rose

Il Libro di Enoch

Il Libro di Enoch è un testo apocrifo di origine giudaica la cui redazione definitiva risale al I secolo a.C. Ci è pervenuto integralmente in una versione in lingua ge'ez (antica lingua dell'Etiopia), donde il nome Enoch etiope. Al patriarca antidiluviano Enoch, secondo la Genesi bisnonno di Noè, la tradizione ebraico-cristiana ha riferito 3 distinti testi, nessuno dei quali accolti negli attuali canoni biblici ebraico o cristiano (fa eccezione 1 Enoch, accolto nella Bibbia della Chiesa Copta) :
Descrivere la genesi storica del Libro di Enoch è abbastanza complicato. Gli studiosi sono attualmente sostanzialmente concordi nel vedere in esso il frutto di una rielaborazione conclusiva armonizzante a partire da 5 testi precedenti autonomi. Il numero 5 va probabilmente accostato ai componenti della Torah, col proposito del redattore finale di ricreare idealmente un nuovo pentateuco: per tale motivo si parla talvolta del Libro di Enoch come del Pentateuco di Enoch. Sebbene in passato vi siano state vivaci discussioni tra gli studiosi, grazie ai ritrovamenti di Qumran attualmente si può stabilire con certezza che la lingua originaria dei 5 testi autonomi era l'aramaico.

Quali sono le differenze tra football americano e rugby?

rugby
Le differenze sono moltissime. Nel football americano la realizzazione di una meta è basata sul metodico avanzamento nel campo: almeno 10 yard in 4 tentativi; se non si riesce, si cede la palla alla squadra avversaria. Per questo in campo c'è sempre una squadra che attacca e una che difende, entrambe composte da 11 giocatoli "specializzati". I ruoli si invertono e le formazioni cambiano quando la palla passa agli avversari. 
Squadra unica. Nel rugby, invece, la palla può passare di mano in qualsiasi momento; le formazioni non sono divise tra attacco e difesa ma i 15 giocatori di ogni team sono strutturati per sviluppare qualsiasi evoluzione di gioco. 
A calci. Nel rugby, poi, la palla ovale (che è simile a quella del football, ma più grande e con i vertici più smussati) può essere lanciata in avanti solo con i calci, mentre i passaggi di mano possono avvenire soltanto all'indietro, verso compagni più arretrati. Invece nel football è possibile lanciare la palla in avanti. 
Gioco scorretto. Diverso è anche il tipo di gestione dei falli, che nel football americano possono comportare una perdita di terreno ma non della palla, mentre nel rugby spesso determinano il passaggio della palla agli avversari. Diversi, infine, anche l'abbigliamento e le protezioni, che nel football americano sono molto più vistose e strutturate (c'è anche un casco) perché gli scontri di gioco sono estremamente "spettacolari". 

Tratto dal film "Simpatici e antipatici"

Tratto dal film "Simpatici e antipatici"

La globalizzazione è anche questo

POTEVA ESSERE COSI'
INVECE E'COSI'

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI), l’organo responsabile degli aiuti alle nazioni che hanno deficit nella bilancia dei pagamenti e che definisce gli standard valutari, è stato un prezioso strumento nell’apertura di nuovi mercati per le multinazionali. Il FMI introduce nei paesi un insieme di misure di liberalizzazione finanziaria che privano i governi della loro sovranità in campo economico. I "pacchetti per la ripresa economica" che il FMI ha recentemente approntato per le economie disastrate di Tailandia, Indonesia e Corea del Sud contenevano misure che anche il MAI prevede: obbligo per i governi di accettare investimenti esteri in tutti i settori, l’indebolimento degli standard ecologici e di sicurezza sul lavoro per attrarre nuovi investimenti, la rimozione delle misure di salvaguardia contro attacchi speculativi in borsa. Le multinazionali approfittano della crisi delle economie asiatiche per acquisire imprese a prezzi stracciati e per conquistare nuovi mercati. Fondo Monetario Internazionale: la medicina amara per i popoli del Sud Il FMI è un istituto specializzato dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) creato insieme alla Banca mondiale durante la conferenza di Bretton Woods nel 1944 e diventato operativo nel 1946; i suoi obiettivi sono l'eliminazione delle restrizioni sul commercio estero, la promozione della cooperazione monetaria internazionale e favorire una crescita equilibrata del commercio mondiale con investimenti su scala globale. Con l'insorgere del problema del debito estero dei paesi in via di sviluppo, l'FMI interviene sempre di più nelle politiche economiche e di sviluppo dei Paesi. Ha imposto piani di austerità con conseguente taglio della spesa pubblica, licenziamenti e privatizzazioni come condizione per accedere ai propri fondi. Fallimentare la gestione della crisi finanziaria asiatico-russa del 1997 per la quale l'Italia ha versato al FMI oltre 7mila miliardi di lire. Il suo intervento piuttosto che prevenire le speculazioni finanziarie le ha legittimate, aumentando i costi sociali ed ambientali per le popolazioni di quei paesi. Presidente dell'FMI e' Horst Koehler, tedesco
Il MAI (Accordo Multilaterale sugli Investimenti) è un accordo economico internazionale in fase di negoziazione presso l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (d’ora in poi OCSE). Guidate dagli Stati Uniti, le 29 nazioni che costituiscono l’OCSE (USA, Canada, Messico, gli stati membri dell’UE, Svizzera, Norvegia, Islanda, Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia, Turchia, Corea del Sud, Giappone, Nuova Zelanda, Australia) vogliono creare una carta dei diritti e delle libertà per le aziende multinazionali, al fine di rendere più facile per gli investitori individuali e aziendali lo spostamento di capitali all’estero - sia in valuta che sotto forma di immobili industriali. L'ambizione é quella di creare dei principi di applicazione uniformi a partire dai circa 1.800 accordi bilaterali esistenti al momento. E’ interessante notare che 477 delle 500 maggiori multinazionali citate da "Global Fortune" (cioè il 95,4%) hanno sede negli stati membri dell’OCSE.Le negoziazioni confidenziali - o, se si preferisce, segrete - per arrivare alla ratifica dell’accordo sono partite nel Maggio del 1995 e si prevede che il MAI possa vedere la luce nella primavera del 1998. Un tratto saliente di questo trattato è che qualsiasi stato, anche non appartenente all’OCSE, viene incoraggiato a partecipare, in modo di annoverare tra i membri i paesi in via di sviluppo, economie ancora giovani e quindi vergini dal punto di vista speculativo. Posti davanti alla questione "MIA o nessun investimento estero", i governi di queste nazioni dovranno accettare le condizioni dettate dalle società multinazionali.Il MAI ha lo scopo di stabilire un nuovo corpo di leggi mondiali sugli investimenti che garantirà alle multinazionali il diritto e la libertà incondizionata di comprare, vendere e compiere operazioni finanziarie in tutto il mondo come e quando ritengono opportuno, incuranti di leggi ed interventi governativi.
Word Trade Organization, che sta per Organizzazione mondiale del commercio, è il frutto di otto anni di negoziati in Uruguay (Round), dal 1986 al 1994 (anno della sua nascita), ed è di fatto erede dell'ex GATT (General Agreement on Tariffs and Trade) nato nel 1948 e attivo fino al 1995. Ha sede a Ginevra. L'organizzazione, presieduta dal luglio scorso da Mike Moore, si occupa del controllo delle regole del commercio mondiale, sostenendo una pressoché totale abolizione di ogni tipo di dazio o tariffa alle frontiere. Dazi e tariffe che riguardano le quantità delle merci, tariffe interne, controlli di salubrità sui prodotti alimentari....A decidere poi la sorte di ogni prodotto alimentare è solo il mercato (secondo il loro giudizio), o piuttosto potrebbe accadere che ogni prodotto alimentare decide la sorte di chi lo acquista.. All'inzio della sua storia come Gatt, contava pochi paesi membri (tanto da essere chiamato"il Club dei ricchi"); ora conta 136 tra cui la Cina, che ha siglato recentemente un accordo "bilaterale" con gli USA; la lunga lista di attesa dei paesi che vogliono entrarvi annovera tra gli altri Russia e Arabia Saudita.
Banca Mondiale La Banca mondiale nasce nel 1944 con la Conferenza di Bretton Woods. Iniziò sostenendo la ricostruzione dei paesi devastati dalla guerra per poi occuparsi principalmente di politiche di sviluppo e lotta alla povertà, finanziando progetti quali dighe, miniere, centrali elettriche, piani di aggiustamento strutturale e l'espansione degli investimenti privati (nel solo 1999, ha investito 29 miliardi di dollari). L'Italia partecipa con fondi pubblici e propri rappresentanti nel Consiglio direttivo. Scarsa trasparenza, e insufficiente consultazione della società civile, mancato rispetto delle sue norme socio-ambientali, ed applicazione di un modello di sviluppo esclusivamente basato sul mercato, queste le principali critiche delle campagne di protesta di organizzazioni non governative e movimenti sociali. Presidente della Banca mondiale e' James Wolfensohn, americano

I MERAVIGLIOSI FONDALI DELLE MALDIVE - La ghirlanda di corallo

Le Maldive sono a sud-ovest dello Sri Lanka, immerse nel turchese dell'Oceano Indiano. L'arcipelago delle Maldive è costituito da circa 1.196 isole di corallo con spiagge di finissima sabbia bianca. Su novanta di queste isole, immersi nelle palme, trovano posto i bellissimi resort dei tour operator. I bungalow in legno si affacciano su una laguna interna delimitata dalla barriera corallina che circonda ogni isola. Non occorre essere sub esperti per ammirare i suoi meravigliosi fondali popolati da numerose specie di corallo, pesci coloratissimi, crostacei, molluschi e tartarughe.

Pulsar e Quasar

Pulsar e Quasar Pulsar Una pulsar, nome che stava originariamente per sorgente radio pulsante, è una stella di neutroni, nome derivante dal fatto che contiene 20 volte più neutroni che protoni; nelle prime fasi della sua formazione, in cui ruota molto velocemente, la sua radiazione elettromagnetica in coni ristretti è osservata come impulsi emessi ad intervalli estremamente regolari. Nel caso di pulsar ordinarie, la loro massa è pari a quella del Sole, ma sono compresse in un raggio di una decina di chilometri, quindi la loro densità è enorme. Il fascio di onde radio emesso dalla stella è causato dall'azione combinata del campo magnetico e della rotazione. Le pulsar si formano dopo che una stella collassa con le modalità da supernova e le cui regioni interne implodendo costituiscono una stella di neutroni.

 Pulsar delle vele






 Un quasar
Quasar (contrazione di QUASi-stellAR radio source, radiosorgente quasi stellare) è un oggetto astronomico che somiglia ad una stella in un telescopio ottico (cioè è una sorgente puntiforme), e che mostra un grande spostamento verso il rosso (redshift) del suo spettro. Il consenso generale è che questo grande redshift sia di origine cosmologica, cioè il risultato della legge di Hubble. Questo implica che i quasar siano oggetti molto distanti e che debbano emettere più energia di dozzine di normali galassie. Infatti, i quasar sono considerati tra gli oggetti più luminosi dell'Universo osservabile e una loro caratteristica è di emettere la stessa quantità di radiazione in quasi tutto lo spettro elettromagnetico, dalle onde radio ai raggi X e gamma. Alcuni quasar mostrano rapidi cambiamenti della loro luminosità, il che implica che siano molto piccoli (un oggetto non può cambiare luminosità più velocemente del tempo che la luce impiega ad attraversarlo). Se l'interpretazione cosmologica è giusta, l'enorme luminosità e le brusche fiammate di un quasar sono totalmente inimmaginabili per la mente umana: un quasar medio può incenerire l'intero pianeta Terra da numerosi anni luce di distanza ed emettere tanta energia in un secondo quanta il Sole ne emette in centomila anni.

Il dio Pan

Statua del dio Pan esposta al Louvre di Parigi
Divinità greca legata al mondo pastorale, originaria dell’Arcadia, era ritenuto figlio di Hermes e di una figlia di Driope. La madre, spaventata dall’orribile aspetto del neonato, lo abbandonò ed Hermes lo prese con sé per portarlo sull’Olimpo al cospetto di tutti gli dei. Il suo nome è messo in relazione col verbo greco “pascolare” (il termine greco significa “io pascolo”) ma anche col “tutto” (in greco appunto “pan”), forse in riferimento alla sua natura che assommava uomo e bestia, anche se l’inno pseudo-omerico rimanda all’episodio sull’Olimpo in cui rallegrò tutte le divinità. Dio dei boschi, del pascolo, del bestiame e degli animali selvatici, estendeva la propria tutela anche sui pastori e sui cacciatori. Inventò la siringa, flauto di legno con più canne usato dai pastori, per intrattenere ninfe e animali. Compagno assiduo di Dioniso e del suo corteo (tiaso), partecipava ai loro festeggiamenti lascivi, anche con entità multiple molto simili ai satiri.

Una sua dote era il vaticinio che insegnò ad Apollo. Altra sua temibile caratteristica era quella di terrorizzare i nemici col suo urlo agghiacciante, lanciato dalle grotte e dai boschi : la sensazione di paura di chi sentiva tale verso era detto “timore di Pan” o “panico” (da cui il termine). Numerosi furono gli scenari dei suoi amori, non corrisposti, tipicamente violenti e con protagoniste le Ninfe: con Eco che poi fu tramutata in voce, con Siringa che per sfuggirgli divenne una canna, con la quale il dio costruì lo strumento musicale. Pitis invece divenne un pino. Eufeme, nutrice delle muse gli generò Croto, il sagittario. Vantava pure accoppiamenti con le Menadi ubriache. Selene fu sedotta con l’inganno del travestimento: Pan coprì il suo pelo nero con un vello bianco e trasportò la dea lunare ottenendo in cambio i suoi favori. Il culto di Pan nacque in Arcadia e si diffuse in tutta la Grecia. Ad Atene gli fu dedicato un santuario rupestre sull’Acropoli, dopo la battaglia di Maratona (490 a.C.), come ringraziamento per il suo aiuto. Ogni anno infatti si teneva in suo onore una corsa con le fiaccole

La dittatura invisibile

monetaria dei popoli Eduardo Hughes GLa dittatura invisibile: Hanno un nome sono tutti quelli che appoggiano la moneta debito creata ad arte per espropriare le sovranita', politica e aleano (Montevideo, 3 settembre 1940) è un giornalista, scrittore e saggista uruguaiano. È una delle personalità più autorevoli e stimate della letteratura latinoamericana. I suoi libri sono stati tradotti in molte lingue e combinano documentazione, narrazione, giornalismo, analisi politica e storia, sebbene l'autore stesso non si riconosca quale storico.

La Storia dell'Acqua in Bottiglia

Annie Leonard ci racconta come l'acqua sia diventata l'oro blu, come le aziende hanno " lavato il cervello" ai cittadini sul diritto all'acqua pubblica, creando un prodotto che le arricchisce e priva noi di un diritto fondamentale che ci spetta, e che invece molti credono di dover comprare. Come ci sono riuscite? Guardate ...

La catapulta ovvero...chi la fa, l'aspetti :)

Wadi Rum anche detto Valle della luna


Wadi Rum anche detto Valle della luna è una vallata scavata nei millenni dallo scorrere di un fiume nel suolo sabbioso e di roccia granitica della Giordania meridionale. È il più vasto wadi in Giordania. Il nome Rum proviene molto probabilmente dalla radice aramaica che significa "alto" o "elevato". La maggiore elevazione nel Wadi Rum è il monte Jebel Rum alto 1754 m., mentre poco più a sud del Wadi Rum, al confine con l'Arabia Saudita, vi è il monte Jebel Wmm Adani, di circa 1830 m.
La montagna è citata nel libro I sette pilastri della saggezza del colonnello Thomas Edward Lawrence, meglio noto come Lawrence d'Arabia l Wadi Rum ha ospitato insediamenti umani fin dai tempi preistorici (8000 a.C. circa) ed il luogo era noto come Iram. Circa 30.000 incisioni rupestri decorano le superfici di tenera arenaria delle pareti rocciose del Wadi Rum: si tratta di petroglifi realizzati prima dalle tribù di Thamudeni, provenienti dall'Arabia meridionale e poi dei Nabatei che insediatisi nel Wadi Rum, nel IV secolo a.C., vissero pacificamente coi Thamudeni, adorando le stesse divinità, tra cui Dushara. I Nabatei oltre alle testimonianze sotto forma di pitture rupestri e graffiti ci hanno lasciato anche alcuni templi. Greci e Romani ne avevano apprezzato i vigneti e gli oliveti, oggi scomparsi e le pinete di cui rimane traccia sulle vette più alte. Alcuni studiosi islamici ritengono che qui si trovasse il famoso "Ad", descritto nel Corano.
Un posto stupefacente, con i suoi paesaggi favolosi, incontaminati e senza tempo. Questo luogo, in cui il tempo e il vento hanno scavato imponenti e maestosi grattacieli, fu elegantemente descritto da T.E. Lawrence come "immenso, echeggiante e divino".
: Curiosità.
 La tradizionale cerimonia beduina del caffè prevede 3 tazze: una per l'anima, una per la spada e una per il fatto di essere ospite... se ne richiedete una quarta venite considerati golosi!

Rift Valley

La Rift Valley o anche Great Rift Valley (la valle della grande falla) è un vasto elemento geografico e geologico che si estende in direzione nord-sud per circa 6400 km, dal nord della Siria (sud-ovest dell’Asia) al centro del Mozambico (est dell’Africa). La valle varia in larghezza dai 30 ai 100 km e in profondità da qualche centinaio a parecchie migliaia di metri. Si è creata dalla separazione delle placche tettoniche africana e araba, che iniziò 35 milioni di anni fa (dalla fine del secondario alla fine del terziario), e dalla separazione dell’Africa dell’est dal resto dell’Africa, processo iniziato da 15 milioni di anni. Il nome alla valle fu dato dall’esploratore John Walter Gregory. La velocità di espansione della rift valley non è uniforme nei vari punti della sua lunghezza ma varia da zona a zona; mediamente l’espansione delle dorsali oceaniche è di 2 cm l’anno ma può variare da circa 1 cm a circa 15 cm l’anno e non è costante nei vari tempi geologici.
Quattro fasi che illustrano il processo di formazione di un rift. La Rift Valley iniziò a formarsi circa 35 milioni d’anni fa e si trova tra la fase 2 e 3; per giungere a quest'ultima (3) dovranno trascorrere ancora milioni di anni. Ancor più tempo sarà necessario per formare un ampio oceano.

La "hidden beach" delle isole Marietas

Conosciuta al pubblico soltanto da pochissimi anni, la "hidden beach" delle isole Marietas, in Messico, è un gioiello architettonico costruito completamente dalla natura. Accessibile soltanto dal mare, la sua origine risale al Cretaceo. Oggi ospita grandi varietà di uccelli e di pesci.

E proprio quando uno pensa di aver visto tutto, ma proprio tutto, quello che la Terra ha da offrire, ecco che il nostro pianeta dimostra di avere ancora gioielli nascosti da mostrare ai suoi abitanti. Non esiste viaggiatore avventuroso che non possa rimanere a bocca aperta davanti ad uno dei luoghi più affascinanti mai conosciuti finora: la spiaggia nascosta nel cuore di una delle Isole Marietas, arcipelago situato nella Banderas Bay, vicino a Puerto Vallarta, in Messico. Durante il periodo Cretaceo, la fervente attività vulcanica creò queste due isole, uniche per la loro conformazione. Le Marietas sono sostanzialmente atolli caratterizzati da numerosissime grotte, insenature e scogliere. La spiaggia nascosta che potete ammirare in queste immagini si trova nell'isola più piccola. La cristallina acqua dell'oceano penetra sotto la roccia dando vita, in quello che sembra il cratere di un vulcano, ad un lido di sabbia finissima accessibile soltanto via mare. E pressoché invisibile dall'esterno. Le due isole hanno una fauna ricchissima. Sono famose per il bird watching, visto che qui trovano ospitalità oltre 90 specie di uccelli migratori, per lo snorkeling e le immersioni. I sub possono ammirare uno degli spettacoli più belli del mondo: quello della barriera corallina e della sua grande varietà di vita marina. Un paesaggio amato anche dalle balene, che qui trovano rifugio dalle correnti oceaniche e dai predatori naturali. Al punto che, se si è abbastanza fortunati, in certi periodi dell'anno è possibile udire l'incredibile suono del loro canto.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...