venerdì 20 gennaio 2017

Belli da morire: la triste storia dei lemuri del Madagascar


I lemuri del Madagascar sono diventati famosi per via della saga omonima comprendente quattro lungometraggi dedicati al piccolo abitante della grande isola africana.
 Ma oggi è allarme: i lemuri del Madagascar rischiano l’estinzione. Il numero di questi animali, infatti, è drasticamente calato dal 2000 a oggi.
 Il riferimento è, in particolare, al lemure dalla coda ad anelli (Lemur catta); dalla pelliccia grigia, il ventre bianco, e la coda, tipicamente colorata a strisce bianche e nere (che ricorda il pelo delle zebre).

 Due studi condotti simultaneamente e diffusi dalle pagine di Folia Primatologica e Primate Conservation hanno confermato che in Madagascar ci sono al massimo duemila esemplari allo stato brado. Paradossalmente ce ne sono di più in cattività, sparsi per gli zoo del pianeta.
 I dati parlano di un calo del 95% dal 2000 a oggi.


La progressiva distruzione del loro habitat e il commercio illegale di questi animali, considerati di compagnia; e in effetti ormai perfettamente a loro agio con gli uomini.
 Lo conferma questo video che allarma gli ambientalisti. Si vede infatti l’animale felice di farsi stuzzicare da due ragazzini, ma dimostrando l’inesorabile distacco che stanno subendo dal loro habitat naturale.

 

«Potrebbero diventare l’esempio più eclatante delle forme in via di estinzione», dice Marni LaFluer, a capo dello studio. «La colpa? Quella di essere diventati troppo famosi».
 Fenomeno legato al turismo che potrebbe avere gravi e irreversibili ripercussione sulla loro salute. 


 Fonte rivistanatura.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...