giovedì 10 ottobre 2019

Un tempio di Tolomeo IV ad Afroditopoli


La costruzione di un impianto fognario a Tama, in Egitto, ha portato alla luce un tempio ellenistico di 2.200 anni.
 Finora sono stati scavati solo due muri, ma i cartigli hanno già identificato il nome di Tolomeo IV, il quarto faraone dell’Egitto tolemaico (221-204 a.C.). 

Qui sorgeva Afroditopoli (l’egizia Wadjet), la capitale del decimo distretto dell’Alto Egitto.
 La scoperta è stata fatta nel villaggio di Kom Ishqau, nel comune di Tama. 

Il segretario generale del Consiglio supremo delle antichità (SCA) Mostafa Waziri ha dichiarato che i lavori, iniziati lo scorso Settembre, sono stati interrotti e che una missione archeologica è stata incaricata di scavare le rovine. 
La squadra ha scoperto due muri e l’angolo sud-occidentale del tempio, decorato con incisioni del dio egizio Hapi – il dio della fertilità della terra e delle inondazioni annuali del Nilo. 
Hapi è raffigurato mentre porge offerte rituali, circondato da uccelli e altri animali. 
Altre iscrizioni menzionano invece Tolomeo IV, il quarto faraone della dinastia tolemaica in Egitto. 

I Tolomei erano Greci macedoni che governarono in Egitto dal 305 a.C. al 30 a.C., assumendo spesso i simboli reali e religiosi dei precedenti sovrani egizi.








Tolomeo IV, figlio di Tolomeo III e Berenice II, governò dal 221 a.C. al 204 a.C.

 Secondo gli storici, il declino della dinastia tolemaica in Egitto iniziò proprio con lui. 
Fanatico del culto dionisiaco, era più interessato al lusso e all’intrattenimento che a gestire il regno, e probabilmente ne lasciò gran parte della gestione a due ambiziosi sacerdoti di nome Agatocle e Sosibio.
 Ciononostante, nel 217 a.C. vinse la battaglia di Rafah contro l’impero Seleucide di Antioco III ed evitò di perdere la Celesiria (la regione tra Libano e Siria): fu una delle battaglie più grandi dell’antichità e forse quella che coinvolse più elefanti da guerra, almeno 175. 

Il regno affrontò in seguito gravi crisi interne e la ribellione del popolo egizio. 
Quando Tolomeo IV morì per cause ignote nel 204 a.C., Agatocle e Sosibio fecero assassinare la sua sposa-sorella Arsinoe III e presero il potere facendo da reggenti al giovane Tolomeo V, di 5 anni. 

 Fonte: ilfattostorico.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...