giovedì 14 marzo 2013

.... Il vetro che arreda .....

SPECCHIO SPECCHIO DELLE MIE BRAME CHI E' IL PIU' LUMINOSO DEL REAME?




Particolari foto Specchi realizzati con varie tecniche dalla fusione alla sabbiatura al mosaico 
graffiti vetro arte 

.Uno dei materiali più usati nella realizzazione di soluzioni d'arredo sia interni che esterni è di certo il vetro. Nell'arredamento moderno il vetro non è più solo l'elemento per separare l'interno dell'abitazione dall'esterno, viene utilizzato con finalità prettamente decorativa. L’utilizzo del vetro nelle abitazioni fornisce una vasta gamma di nuove possibilità, più luminose e trasparenti; trova dunque applicazioni in pareti divisorie, ante di armadi, piani di lavoro, scale specchiere quadri e numerosi altri componenti dell'arredamento.
Il vetro non viene più percepito dagli arredatori come un materiale immobile nelle trasparenze e nel contatto con la luce dell'ambiente esterno o interno: oltre ad aprire visivamente gli spazi, il vetro offre oggi svariate possibilità decorative.  Un vetro colorato garantisce movimento cromatico ad ogni soluzione d'arredo in cui viene introdotto,  Se retro illuminati artificialmente, i vetri colorati e i motivi decorativi consentono un risultato visivo davvero suggestivo.
Dato l'aumento della diffusione dell'impiego del vetro, è cresciuta proporzionalmente anche la richiesta e la ricerca di innovazioni che rendono il vetro oggi ancor più adatto come materiale di arredo. I passi avanti sono stati fatti soprattutto in termini di sicurezza: ora vengono prodotti vetri sempre meno pericolosi, soprattutto in caso di accidentale rottura.

Isola di Celebes



Sulawesi, o Celebes come la chiamavano i portoghesi, è la quarta isola per grandezza di tutto l’arcipelago indonesiano dopo il Borneo, Nuova Guinea e Sumatra, ma anche una delle più importanti dal punto di vista etnografico e paesaggistico.
 A sud si trova la terra dei Toraja, popolazione che vive in case assolutamente favolose somiglianti a prue di navi dirette verso chissà dove, mentre a nord ci sono le spiagge che hanno reso celebre Sulawesi anche tra gli amanti del relax marittimo e degli sport subacquei.

Ha una forma estremamente irregolare, non riconducibile a nessuna figura geometrica: a qualcuno ricorda una “k” scritta male, ad altri fa venire in mente un’orchidea sbocciata. Si trova sulla via marittima che collega Giava alle Molucche.
 Nel XVI sec. i portoghesi chiamarono l’isola Ponto de Celebres (Punto degli infami), infatti anche loro dovettero avere a che fare con i pirati locali, che attaccarono molti convogli marittimi lusitani. Il termine “Celebres” è stato deformato in “Celebes”, idioma con il quale è stata indicata l’isola fino all’indipendenza. Si è cominciato ad usare il nome Sulawesi solo dal 1945.
 L’isola presenta due tra le maggiori attrattive turistiche dell’Indonesia: nel sud, la regione dei Toraja (anche nota come Tanatoraja) e nel nord la barriera corallina (una delle più belle di tutta l’Asia) l’arcipelago di Bunaken, nella baia di Manado. L’interno di Sulawesi è in buona parte ancora selvaggio, con comunicazioni piuttosto difficili. 
Oggi l’isola è divisa in quattro province: sud, sud-orientale, centrale e nord. La maggior parte dei turisti si reca nella splendida zona collinare di Tanatoraja (Sulawesi centro-meridionale) e la piccola città di Rantepao ne accoglie molti.

 I Toraja che abitano questa regione coltivano il riso, allevano i maiali e i bufali indiani, ma hanno attirato l’attenzione dei turisti grazie alle loro elaborate cerimonie, ai luoghi di sepoltura e alle case tradizionali. 
 Di tutte le cerimonie toraja, le più importanti sono legate al passaggio nell’aldilà dei defunti. Senza un rito funerario appropriato, lo spirito del morto è destinato a portare disgrazie alla sua famiglia. I funerali possono durare per molti giorni, coinvolgere centinaia di ospiti e prevedere sacrifici di bufali. Feste, danze e canti sono talvolta accompagnati da combattimenti tra galli, sisemba (tipo di lotta in cui si usano solo i piedi) e persino combattimenti tra bufali, durante i quali gli animali, stimolati dall’inserimento di un peperoncino nel didietro, incrociano le corna e si spingono.

Se si è invitati a una cerimonia, bisogna vestirsi in modo decoroso, portare dei doni da distribuire e non sedersi nelle zone destinate agli ospiti o alla famiglia. Si possono fare fotografie, ma con ritegno. Il periodo migliore per visitare Rantepao è tra marzo e maggio, anche se la maggior parte dei funerali si volge nella ’stagione delle feste’ da luglio a settembre.
 Luglio e agosto sono i mesi più affollati e i prezzi degli alberghi aumentano. La prospera città di Manado (Sulawesi settentrionale) è celebre perché è il luogo di accesso alle meravigliose scogliere coralline al largo della vicina Pulau Bunaken. Ci sono molte possibilità di alloggiare in modo confortevole ed economico a Pulau Bunaken con possibilità di fare immersioni ed escursioni nelle isole vicine. Si possono noleggiare canoe o piccole barche a motore per raggiungere i reef più isolati ed incontaminati nei dintorni delle vicine isole di Manado Tua, Pulau Siladen e Pulau Mantehage. Un traghetto giornaliero collega Manado a Pulau Bunaken. Le attrazioni non sono solo al largo, Manado, infatti, ha una affascinante cultura con influenze indonesiane, filippine e della California meridionale. Si possono anche provare le interessanti ricette locali (qualcuno è interessato al topo selvatico fritto?) e ammirare spettacolari vulcani.

E' proprio così hahahaha

I nomi dei papi

Perché i papi scelgono un altro nome?

I papi cambiano nome dopo essere stati eletti per rispettare un’antica usanza: è infatti un segno di completa dedizione al nuovo ufficio.
Tuttavia all'inizio questa usanza nacque perché alcuni papi trovavano i loro nomi poco adatti alla carica che ricoprivano.
Il primo fu Mercurio, che aveva il nome di un dio pagano e quando fu eletto papa, nel 533, scelse di chiamarsi Giovanni, come il martire.
Intorno all’anno Mille diversi papi trovarono i loro nomi di origine inadatti, e dopo Pietro Buccaporca (1009), che per rispetto verso San Pietro cambiò il suo nome in Sergio, l’usanza rimase.
Il nuovo nome viene scelto in base a motivi personali, che possono essere i più vari, come per esempio l’ammirazione per un papa precedente oppure per segnare la continuità (o la differenza) con il Pontefice precedente.
Il Cardinale Jorge Mario Bergoglio che è un religioso gesuita ha scelto di prendere il nome del fondatore di un altro istituto religioso, Francesco, che è fondatore dell'ordine dei francescani.
I nomi più frequenti sono stati Giovanni (23), Gregorio (16), Benedetto (16), Clemente (14), Innocenzo (13), Leone (13), Pio (12).

.. il vetro si racconta...






OPERE REALIZZATE IN VETRO FUSIONE CON SMALTI E GRISAGLIE
Graffiti vetro arte


PERIODI STORICI DEL VETRO


1580 - 1345 a.C. E’ il periodo d’oro del vetro egiziano che sotto la XVIII dinastia raggiunge il  


maggior sviluppo.


Una collana della regina Rà -Mà - Kà è attribuita a quel periodo.

1000 a.C. L’arte del vetro si espande nel Mediterraneo-

77 d.C. Plinio, nella sua “Storia Naturale”, riporta la famosa leggenda della scoperta del vetro da 


parte di alcuni mercanti fenici, tramandando inoltre nei, suoi scritti, notizie sull’arte vetraria antica 


in Spagna, Siria, Gallia, Italia e perfino India.


Particolare sviluppo ebbe l’arte del vetro presso i Romani, portata dagli Egiziani, sotto il regno di 

Augusto. Un editto imperiale assegnava un quartiere alle “vetraie”, ne francava gli artieri e li 


colmava di favori.

337 d.C. Una legge di Costantino, che includeva i “vitrarii” nelle trentacinque professioni esenti da 


ogni carico pubblico ( come architetti, medici, farmacisti ecc. ecc.) per incoraggiarne l’arte, mette in 


risalto lo sviluppo dell’arte del vetro presso i Romani.


E’ probabile che ne abbiano contribuito la diffusione anche nelle province conquistate onde godere 

dei lussi ai quali erano abituati.


Plinio menziona l’incomparabile abilità dei vetrai italiani quando inveisce contro il lusso scandaloso 

di Marcus Emilius Scaurus, che, del tempio di


Pompeo, fece un immenso teatro sorretto da tre ordini di colonne, uno dei quali era di vetro.
400 d.C. Di questo periodo ci sono giunti diversi oggetti, che testimoniano lo sviluppo raggiunto 


dall’arte del vetro in diversi paesi.


1612.Viene pubblicato a Firenze il trattato: “L’Arte Vetraria distinta in sette libri” del R.P. Antonio 


Neri. E’ questo il primo libro, di tecnologia vetraria, stampato al mondo.

SETTE ANNI?????? per aver con un badile ucciso un bimbo di 18 mesi perche piangeva



Tommaso Onofri veniva rapito dal caldo della sua casa il 2 marzo 2006 e portato in un freddo bosco, dove “il buio è più buio”.
Lì, l’avrebbero ritrovato un mese dopo….
Sette anni dopo, puntuale come una cambiale esce l’ennesima notizia che torna a far sanguinare il cuore di mamma Paola e di tutte quelle persone che Tommy lo portano nel cuore:
l’avvocatessa di Alessi, ricorda che il suo assistito “ha sempre avuto un comportamento rispettoso all’interno del carcere” ; per questo dopo soli sette anni di carcere e malgrado un ergastolo, si pensa ad un reinserimento lavorativo nella società (in)civile.
Per fortuna leggiamo nel medesimo articolo che “dovrà passare ancora un po’ di tempo, però, perché l’ordinamento penitenziario prevede che gli ergastolani abbiano scontato almeno 10 anni prima di poter uscire per lavorare o avere un permesso premio” e quindi ci chiediamo: perché pubblicare una simile notizia? Perchè continuare a dare voce a chi dovrebbe veder rimosso ogni tipo di diritto, anche quello della parola?
Perchè continuare a ferire una mamma, e l’Italia civile, facendo palesare l’idea che l’assassino di un bimbo possa essere il giardiniere del parco giochi sotto casa nostra?
Mario Alessi è un assassino.
Mario Alessi doveva stare in carcere per stupro ma era libero e così ha rapito e ucciso il nostro Tommaso.
Mario Alessi tra qualche anno farà il giardiniere, perché in carcere fa il bravo e magari recita pure le preghierine della sera, dopo aver mangiato tutta la minestrina della mensa.
Semmai dovesse uscire state certi che vi diremo dove va.
Affinchè questo mondo diventi per lui piccolissimo.
Poi deciderete voi, se le rose del vostro giardino dovranno essere toccate da chi ha ucciso un bambino.

Dal Blog: l'inferno degli Angeli

Nutrirsi in modo salutare diventa sempre più difficile

IL PIANO SEGRETO DELL'EUROPA
PER INCREMENTARE LA PRODUZIONE DI COLTURE OGM

DI GEOFFREY LEAN
The Indipendent Gordon Brown e altri leader dell’UE impegnati in una campagna per promuovere cibi geneticamente modificati
Gordon Brown ed altri leader europei stanno preparando una campagna segreta senza precedenti per diffondere colture e cibi GM in Gran Bretagna e in tutto il continente, secondo quanto rivelato da documenti confidenziali ottenuti dall’Independent on Sunday.
I documenti, verbali di una serie di incontri privati tra i rappresentanti di 27 governi, rivelano i programmi per “accelerare” l’introduzione delle colture e dei cibi modificati  per “far fronte” alla resistenza del pubblico.
E mostrano che i leader vogliono che “rappresentanti agricoli” e l’industria”, includendo i giganti del settore della biotecnologia come la Monsanto - siano più espliciti per contrapporsi agli “interessi acquisiti” degli ambientalisti.
La notizia dei piani segreti è destinata a creare una tempesta di proteste in un momento in cui la preoccupazione popolare riguardo alla tecnologia GM è in aumento, persino in paesi che fino ad ora l’avevano accettata.
L’opposizione pubblica ha impedito che qualsiasi specie modificata potesse essere coltivata in Gran Bretagna.
La Francia uno dei tre paesi ad avere coltivato specie modificate in certe quantità, ne ha sospeso la coltivazione e negli altri due stati la Spagna e il Portogallo, la resistenza sta aumentando rapidamente.
Sul piede di guerra l’industria biotech ha condotto una campagna di pubbliche relazioni fondata sulla molto contestata asserzione che la modificazione genetica è necessaria per sfamare il mondo.
Ha riscontrato qualche successo all’interno del Governo dove i ministri si sono espressi sempre più favorevolmente riguardo alla tecnologia, e nell’ambito della Commissione Europea, con la quale i gruppi di pressione dell’industria hanno vantato di intrattenere “eccellenti relazioni di lavoro”.
Gli incontri segreti sono stati convocati da Jose Manuel Barroso, presidente della Commissione  pro GM, e sono stati presieduti dal suo capo di gabinetto Joao Vale de Almeida.
Ai primi ministri di ciascuno dei 27 stati membri dell’UE è stato chiesto di nominare un rappresentante speciale.
Non sono stati resi pubblici nè i nomi degli appartenenti al gruppo, nè gli obiettivi nè i risultati degli incontri.
Ma l’Independent on Sunday ha ottenuto documenti confidenziali, compreso un elenco dei convenuti e le conclusioni dei due incontri tenutisi fino ad ora – il 17 luglio e appena due settimane fa il 10 ottobre –scritti dal presidente. L’elenco mostra che il presidente francese Nicolas Sarkozy e il cancelliere tedesco Angela Merkel hanno inviato degli stretti assistenti.
La Gran Bretagna è stata rappresentata da Sonia Phippard, direttore del settore alimentare e agricolo del Department of Environment, Food and Rural Affairs.
Le conclusioni rivelano che le discussioni sono state incentrate prevalentemente sul come accelerare l’introduzioni delle colture geneticamente modificate e su come persuadere il pubblico ad accettarle.
I prodotti modificati devono essere approvati dall’UE prima che possano essere seminati o venduti in qualsiasi parte dell’Europa.
Ma sebbene i funzionari della Commissione siano generalmente nettamente a favore, i governi europei sono in disaccordo portando il Consiglio dei Ministri in cui sono rappresentati, ad un punto di stallo.
In tale eventualità i burocrati nella Commissione li fanno procedere comunque. Hanno legalmente il potere di farlo, ma governi scavalcati e gruppi ambientalisti non sono contenti.
Le conclusioni del primo incontro sono state di “accelerare il processo di autorizzazione sulla base di solide valutazioni in modo da rassicurare il pubblico” mentre nel secondo si aggiungeva che “le decisioni possono essere prese più rapidamente senza compromettere la sicurezza”.
Ma i documenti mettono anche in luce che Barroso va oltre la semplice esortazione cercando di indurre i primi ministri ad opporsi ai propri ministri dell’agricoltura e dell’ambiente in favore del GM.
Riferiscono che il presidente “ha ricordato l’importanza di guardare alla situazione generale”, “ha invitato i partecipanti a riferire le discussioni del gruppo ai loro capi di governo” e “ha sottolineato l’importanza di portare la loro attenzione sulle discussioni in corso nel Consiglio [dei Ministri]”. Helen Holder di Friends of The Earth Europa ha detto: “L’intento di Barroso è di portare il GM in Europa il prima possibile.
Quindi va dritto dai primi ministri e dai presidenti per dirgli di passare sopra ai loro ministri e di metterli in riga”. Le conclusioni degli incontri per quanto riguarda l’opposizione pubblica sono ancora più incendiarie.
I documenti ponderano su “come meglio gestire l’opinione pubblica” e chiedono “un dialogo non emotivo, basato sui fatti, sugli standard elevati della politica sul GM dell’UE”.
E verbalizzano che il presidente ha messo in risalto “il ruolo dell’industria, dei partner economici e della scienza nel contribuire attivamente a tale dialogo”. Aggiunge che “il pubblico si sente male informato” e dice che “i rappresentanti agricoli dovrebbero essere più espliciti”.
Ed in un velato accenno ai gruppi ambientalisti dice che il dibattito “non dovrebbe essere lasciato a certi azionisti che vi hanno un interesse legittimo ma acquisito”. Quello che dicono “Dobbiamo sfamare altri 2,5 bilioni di persone .
Sarebbe straordinario se decidessimo di non sfruttare la più grande conquista delle scienze biologiche” Professore Allan Buckwell “Gli agricoltori più poveri del mondo trarranno beneficio dai nuovi sviluppi: riso geneticamente modificato che è resistente alla siccità; colture transgeniche con geni che proteggono dalle malattie” Lord Dick Taverne, Sense About Science “Le colture GM costituiscono un rischio inaccettabile per gli agricoltori e per l’ambiente e non sono riuscite ad aumentare la produzione nonostante i finanziamenti che sono costati milioni ai contribuenti nel Regno Unito” Kirtana Chandrasekaran, FoE (Friends of the Earth) “Le colture GM non aumentano la produzione.
Gli scienziati hanno scoperto che gli insetticidi geneticamente ingegnerizzati nelle colture possono infiltrarsi nel suolo uccidendo funghi benefici” Peter Melchett, Soil Association Domanda e Risposta Quante coltivazioni GM ci sono in Europa? Molto poche. I documenti vantano che l’area sia aumentata del 21 per cento lo scorso anno, dimostrando un “crescente interesse”. Ma continua a coprire solo lo 0.119 per cento del terreno agricolo europeo. Quali sono i problemi?
Prevalentemente di natura ambientale. Le sperimentazioni ufficiali in Gran Bretagna hanno dimostrato che è peggio per la fauna coltivare specie GM rispetto alle specie convenzionali.
Ancora peggiore è il fatto che i geni fuoriescono dalle piante modificate e creano piante infestanti super resistenti oltre a contaminare colture normali e organiche, negando ai consumatori la scelta di essere liberi da OGM.
Sono un pericolo per la salute? Difficile dare una risposta. Alcuni studi dicono di sì, mentre altri (compresi quasi tutti quelli effettuati dall’industria) sono rassicuranti. Il problema è che è stata fatta ben poca ricerca davvero indipendente e riesaminata da altri esperti.
La gran parte dei consumatori ha concluso che è meglio non correre rischi, anche perchè non traggono alcun beneficio dall’acquisto di prodotti GM. Possono sfamare il mondo?
Quasi certamente no. Nonostante la montatura, le attuali varietà di OGM hanno rendimenti minori rispetto alle loro controparti tradizionali. Le sementi sono costose da acquistare e da coltivare, quindi i ricchi agricoltori nei paesi in via di sviluppo tenderebbero ad usarle, mettendo quelli più poveri sul lastrico e aumentando la povertà.
La più grande valutazione delle scienze agricole che sia mai stata effettuata – diretta dal Professor Robert Watson, ora ufficiale scientifico principale del Defra – ha recentemente concluso che gli OGM non sono quello che ci vuole. Geoffrey Lean Fonte: www.independent.co.uk 
Nel 2012 succedeva questo

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/09/14/leuropa-impone-logm-allitalia-nessuno-stato-membro-puo-opporsi-alla-coltura/352930/


Talmente amato da meritarsi una statua


Il gatto per gli antichi egizi, era molto più di un semplice animale domestico, era l'incarnazione di una divinità, la dea Bastet, protettrice della casa. Per ingraziarsi la dea-gatta la moglie di re Tolomeo (246-222 a. C.), Berenice, fece edificare un grande tempio che riempì di tante statuine come questa, ritrovata recentemente, insieme ad altri reperti, ad Alessandria d'Egitto. 
Dedichiamo questa statuina a tutti i gatti di casa nostra e a quelli che vivono liberi. 

Comparazione Italia/Germania dopo L'euro




Ho trovato questo grafico che non ha bisogno di commenti parla da solo

Segnaposto fai da te per Pasqua

 



Un lavoretto che potete fare con i vostri bimbi (naturalmente il soggetto potrebbe essere diverso) io ho trovato questo
Prendete un foglio di carta e disegnate i coniglietti calcolate 2 per ogni vostro ospite ottenuto il disegno incollatelo su un cartoncino uno per ogni lato e ritagliate tenendo conto di lasciare una parte sul fondo per tenerlo il piedi ... dimensioni altezza 8 cm larghezza 4 cm. supporto circa 2 cm (dimensioni indicative)
Colorate i disegni a vostro piacimento
Qui l'estro dei vostri bambini sarà determinante per la riuscita
Disegnate una carotina su cui scriverete il nome del commensale e appendetela al collo del vostro coniglietto con un nastrino o un cordoncino colorato e il gioco è fatto

In vaso è molto decorativa

E....pancia mia fatti capanna

 

Ingredienti
- 2 pan di spagna tagliati a strati - 4 strati
- crema a piacere -vaniglia cioccolata, crema pasticcera, o altre ottimo alternarne almeno due 
-Cioccolato fondente
-Fragole
-Panna
-Zucchero
-Latte
Per la crema alla vaniglia una bacca
Per la cremaal cioccolato cacao o cioccolato fuso
Per la crema pasticcera uova
Foglioline di menta 

Procedimento 
Tagliare i pan di spagna inumidirli con sciroppo di zucchero o spremuta di arancio o un liquore con aggiunta di acqua
Preparare le creme e lasciarle intiepidire poi farcire i dischi sovrapponendoli mano a mano che quello sotto è finito
Ricoprire tutta la torta di panna dando i tocchi finali a vostro piacere usando un sacchetto per pasticceria con la bocchetta a stella
Ultimo strato fragole tagliate a metà e leggermente scavate e riempite di panna (sempre con il il sacchetto suddetto
Sciogliere un po di cioccolato fondente a bagno maria stenderlo a intiepidire su carta forno o placca leggermente unta ricavarne dei delle formine per la bocca e dei granelli per gli occhi (in commercio si trovano chicchi di cioccolato già fatti)
Aggiungere le foglioline di menta (che potrete caramellare con un denso sciroppo di zucchero e far raffreddare in frigo)


Mettere in frigo e ritirarla un po prima di servirla
si può fare anche per pasqua sostituendo le fragole con ovetti e riempirli di panna dopo averli un po rotti sulla cima
Se non avete il sacchetto da pasticceria (ma costa poco ed è assai utile) potete usare la panna già in commercio quella tipo spray

Pink Floyd concerto integrale

La prostituzione esentasse

Se la prostituzione è legale in Italia e se è un lavoro come un altro perchè non pagano le tasse?
E' o non è evasione fiscale? Foto di Cornici Gagliardi Fans Club

Alcuni dati statistici

Secondo l'ultima indagine specifica operata della commissione Affari sociali della Camera, le prostitute sarebbero in Italia dalle 50 000 alle 70 000.(secondo me in difetto)
Almeno 25 000 sarebbero immigrate, 2 000 minorenni e più di 2 000 le donne e le ragazze ridotte in schiavitù e costrette a prostituirsi.
Il 65% delle prostitute lavora in strada, il 29,1% in albergo, il resto in case private.
Il 94,2% delle prostitute sarebbero donne, il 5% transessuali e lo 0,8% travestiti.
L'indagine non calcola il numero di prostituti maschi o escort.
I sondaggi dimostrano anche che la maggiore concentrazione di prostitute è nel milanese con il 40% e di seguito Torino con il 21%; ciò può essere causato dal maggiore potere economico delle due città e dal maggiore giro d'affari che ne può scaturire.
Per quanto riguarda i clienti, uno studio commissionato nel 2007 dal Dipartimento Pari Opportunità ha rilevato che sono circa nove milioni gli italiani che, con motivazioni e cadenze diverse, frequentano prostitute

Perchè non risparmiare i soldi per queste statistiche e invece non regolamentare questa "attività" una volta per tutte?

MOSTRUOSOOOOO!!!!

So che certe scene suscitano orrore.
Qualcuno mi dice che non dovrei pubblicarle, non sono d'accordo poichè invece certe notizie aprono gli occhi a molte persone che magari vedendo atteggiamenti sospetti di qualcuno possono intervenire per tempo(tramite gli enti competenti) e magari evitarle.
Soggetti con certe turbe mentali sono pericolosi perchè in momenti di pulsione sono capaci di prendere chiunque senza distinzione di razza, età o sesso.
Come si dice prevenire è meglio che curare. Grazia Repetto 
Questo cane è stato sciolto e brutalmente violentato in una toilette di un distributore di benzina.
Guardate le foto e immaginate i momenti di orrore di questa povera creatura nelle mani del criminale.
C'è sangue dappertutto, ha lottato per tutta la stanza del bagno.
Non potete immaginare lo stato in cui è stata trovata.
I suoi organi interni sono stati distrutti, è stata ricoverata in condizioni molto gravi.
Le conseguenze saranno per tutta la vita.
Non ci sono parole per descrivere il dolore ...
E 'evidente che questa pratica di aver abusato di animali è comune.
E Noi dovremmo vivere con questo tipo di persone squilibrate?
GIUSTIZIA 

FIRMATE !!! 

 http://www.peticaopublica.com.br/PeticaoAssinada.aspx?pi http://www.all4animals.it/2012/10/10/petizione-il-brasile-chiede-giustizia-per-un-cane-orrendamente-violentato

SAPORE D'ALTRI TEMPI......il mondo che vorrei



Poesia è...
Aprire il tuo cuore e farlo sognare.
Poesia è...
Scrivere l'emozioni che imprigioniamo nello specchio della nostra anima. 
Poesia è...
Essere liberi di far trasparire attraverso un foglio di carta bianca i nostri segreti
Poesia è...
Far si che la nostra mente fantastichi nel mondo della nostra immaginazione.
Poesia è...
Sognare, ammirare, sentire
Poesia è...
Quella meravigliosa sensazione incontrollabile di dover trasmettere alle persone i tuoi stati d'animo.
Poesia è...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...