giovedì 4 aprile 2019

Trovata tomba nobiliare egizia di 4.400 anni fa, nuova perla per il turismo del Paese


La tomba di un nobile «vicino» al Faraone «nel tardo periodo della V dinastia», quella che nell’Antico Regno ha regnato attorno al 2.400 a. C., è stata rinvenuta a Saqqara, la vasta necropoli egizia a sud del Cairo.

 Lo riporta il sito Sada Elbalad riprendendo un recente comunicato del ministero delle Antichità egiziano. 

 La scoperta è stata fatta da una missione archeologica egiziana che per prima è riuscita anche ad attribuire un nome, «regina St ib Hoor», alla consorte del faraone Djedkara (o Djedkhau).




In una seconda tomba, oltre ai pezzi di un sarcofago di calcare «completamente distrutto», sono stati rinvenuti resti di oli usati per l’imbalsamazione. 

La missione inoltre ha completato il «restauro architettonico» interno della piramide di re Djedkara mai compiuto prima.

 L’Egitto, col dichiarato fine di rilanciare il turismo danneggiato da due rivoluzioni e attentati terroristici, sta facendo in questi mesi numerosi annunci di scoperte archeologiche.

 Fonte: ilsecoloxix
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...