venerdì 10 maggio 2013

Buonanotte a tutti Voi amici a domani

Fa che le mie mani rispettino la natura in ogni sua forma.
Preghiera al Grande Spirito

Il foglio bianco



Diceva un foglio bianco come la neve: "Sono stato creato puro, e voglio rimanere così per sempre. Preferirei essere bruciato e finire in cenere che essere preda delle tenebre e venir toccato da ciò che è impuro".  Una boccetta di inchiostro sentì ciò che il foglio diceva, e rise nel suo cuore scuro, ma non osò mai avvicinarsi.  Sentirono le matite multicolori, ma anch’esse non gli si accostarono mai. E il foglio bianco come la neve rimase puro e casto per sempre
- puro e casto – ma vuoto.
Kahlil Gibran

Le Black Hills



Le Black Hills (Pahá Sápa in Lakota, Moʼȯhta-voʼhonáaeva in Cheyenne, letteralmente "Colline Nere") sono una catena montuosa degli Stati Uniti d'America, che si estende dal Dakota del Sud fino al Wyoming.
Posizionata nella parte centrale delle Montagne Rocciose, la regione viene considerata una anomalia geologica, descritta come "un'isola di alberi in un mare d'erba".
Le Black Hills racchiudono anche la Foresta Nazionale delle Black Hills. Ospitano inoltre le cime più alte delle Montagne Rocciose nella parte orientale del continente nordamericano.
Il loro nome "Colline nere" deriva dalla traduzione del termine Pahá Sápa in lingua Lakota.
Le colline erano chiamate così a causa della fitta vegetazione che le faceva apparire di colore scuro in lontananza.

Sono montagne sacre agli indiani Lakota.
I Nativi americani hanno una lunga storia nelle Black Hills. Nel 1776 gli indiani Lakota conquistarono dai Cheyenne questo territorio, che divenne fondamentale nella loro cultura.
Quando gli Americani di origine europea scoprirono l'oro nel 1874, a seguito della spedizione di George Armstrong Custer, i primi minatori invasero la zona alla caccia dell'oro; il governo americano quindi spostò gli indiani Lakota, contro il loro volere, in altre riserve nel Dakota del sud ovest.
Oggi, la popolazione, composta dagli abitanti delle riserve delle vicinanze e da quelli della base aerea militare di Ellsworth creano una situazione unica, differente da quella del resto del Wyoming o del Sud Dakota.
L'economia delle Black Hills è così passata dallo sfruttamento delle risorse naturali (miniere e legname) all'industria del turismo e dell'ospitalità. Alla catena appartiene il monte Rushmore, sul quale furono scolpiti i ritratti di quattro presidenti degli Stati Uniti.
Nelle vicinanze si trova anche il Crazy Horse Memorial, un imponente monumento nella roccia, ancora in costruzione, dedicato a Cavallo Pazzo.


Quando la paura fa 90

Passo dopo passo


Guardare troppo lontano è un errore. Se uno guarda lontano, non vede quello che ha davanti ai piedi, e finisce per inciampare. Ma anche concentrarsi troppo sui piccoli dettagli che si hanno sotto il naso non va bene. Se non si guarda un po’ oltre, si va a sbattere contro qualcosa. Perciò è meglio sbrigare le proprie faccende guardando davanti a sé quanto basta, e seguendo l’ordine stabilito passo dopo passo. Questo, in tutte le cose, è il punto fondamentale.

Murakami Haruki, Kafka sulla spiaggia

Io la caccia la vedo solo così

I Gotta Feeling



Questo video riesce sempre a emozionarmi non tanto per la musica in se ma per quanto rappresenta la musica.
Unisce gli uomini è al di sopra delle razze,delle idee,e di tutte le cause che li dividono

With a Spirit

Nel regno del cuore


Le cose che il bambino ama rimangono nel regno del cuore fino alla vecchiaia.
La cosa più bella della vita è che la nostra anima rimanga ad aleggiare nei luoghi dove una volta giocavamo.


Khalil Gibran

Heard



La Terra vista dallo spazio utilizzando la tecnica del timelapse video, in cui vengono riprese molte fotografie ad alta risoluzione.
Le fotografie sono state scattate dall'equipaggio delle spedizioni 28 e 29 a bordo della Stazione Spaziale Internazionale da agosto a ottobre, 2011.

Non so a Voi .....ma a me queste immagini fanno pensare al vero amore che ardendo unisce per sempre

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...