domenica 8 dicembre 2013

La tempesta esagonale (e psichedelica) al polo nord di Saturno



La sonda Cassini ha realizzato un'animazione in falsi colori e ad alta risoluzione della corrente a getto a forma di poligono,
nota come esagono di Saturno.

Il 2013 sarà ricordato come un anno denso di immagini spettacolari del pianeta degli anelli.
Dopo la foto che ritrae Saturno insieme alla Terra, visibile come un puntino di appena un pixel, la sonda Cassini ha catturato un'incredibile animazione ad alta risoluzione della corrente a getto nota come esagono di Saturno, un complesso schema nuvoloso collocato al polo nord del pianeta.
Una gigantesca tavolozza
La colossale tempesta - solo l'occhio della quale misura 2 mila chilometri, metà della lunghezza dell'Australia - fu osservata per la prima volta dalla missione Voyager, ed è stata oggetto di attente analisi da parte della sonda Cassini. Da tempo gli scienziati provano a capire a cosa debba la sua forma a poligono: forse - ma è solo un'ipotesi - al modo in cui le correnti interagiscono con l'atmosfera di Saturno. 
Che indica le differenti particelle di gas all'interno della formazione nuvolosa

di: Elisabetta Intini - Focus. it 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...