lunedì 22 settembre 2014

L'orologio meccanico del pavone


L’orologio meccanico del pavone è conservato al Museo dell’Ermitage.
 L’orologio fu fabbricato a Londra nel 1777 da James Cox, esperto orologiaio e gioielliere inglese, su richiesta di Grigorij Aleksandrovic Potëmkin, allora favorito della zarina Caterina II. 

Argento, bronzo, metallo dorato e strass sono i materiali utilizzati per gli animali e i numerosi dettagli naturalistici che compongono questo complesso meccanismo che muove vari animali, ovvero uno scoiattolo, una civetta, un gallo, un pavone che mostra una spettacolare apertura della coda.


Dal 1797 l’orologio si trova all’Ermitage e funziona ancora bene come pochi altri orologi dello stesso tipo, anche se la messa in funzione dei meccanismi che permettono di ammirare i movimenti più spettacolari avviene soltanto in occasioni particolari.

Il primo meccanismo che entra in funzione è quello del gufo simbolo della notte che muove la testa e batte il piede roteando gli occhi. 
Bellissimo il pavone che con grazia piega la testa e apre la coda d'oro simbolo del sole. Il pavone poi si gira e mostra il retro della coda la cui superficie argentata simboleggia la notte.
 Su un fungo sormontato da una libellula animata compaiono le ore.

 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...