sabato 29 marzo 2014

Dobri Dobrev: la storia del povero che donò tutto in beneficenza


Viviamo in una società in cui il dio denaro si è sostituito a qualsiasi altro valore.
 Orgoglio, superbia, sete di successo e (vana) gloria sembrano essere le uniche motivazioni che spingono gli uomini ad agire. 
Dobri Dobrev, un vecchietto che nei prossimi mesi compirà 100 anni, è la prova del contrario. 
 Vive in Bulgaria, in un villaggio distante pochi chilometri da Sofia. Riesce a tirare avanti con una piccola pensione mensile equivalente a 80 Euro.
 Non ha grosse spese: i vestiti se li cuce da sé e non utilizza neppure i mezzi di trasporto.


Ogni giorno, quando non piove, si reca a Sofia, a piedi. 25 chilometri per andare a chiedere l’elemosina.
 I passanti che gli lasciano degli spicci però, non immaginano certo l’utilizzo che Dobri farà con quei soldi: negli ultimi anni il povero vecchietto ha raccolto la bellezza di 40mila Euro.
 Non si è tenuto un solo centesimo per se stesso: ha devoluto tutto in beneficenza, per il pagamento delle bollette di acqua e elettricità di un orfanotrofio.


Dobri Dobrev vive grazie alla sua pensione statale mensile di 80 euro e alla gentilezza di altre persone. E non vi è dubbio che il povero uomo è conosciuto per la sua gentilezza e generosità incondizionata.

Non è facile trovare storie tanto emozionanti. 
Per questo motivo, quando capita, è bello condividerle con gli altri.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...