martedì 10 dicembre 2013

Gli Stein una famiglia d'arte

Per i pittori,prima della Grande Guerra (1914-1918),non vi sono che due indirizzi importanti:il 27,rue de Fleurus e il 58,rue Madame. Al primo risiedono fratello e sorella,Leo e Gertrude Stein. Al secondo ,Michael,il fratello maggiore e sua moglie Sarah. Quattro americani a Parigi. 
Una famiglia istruita,anticonformista e sensibile,arrivata in Francia nel 1903 per costituire una delle più belle collezioni di arte moderna.
Gli Stein hanno un dono...quello di intuire i futuri talenti e di comprare con il cuore.


Cézanne,Matisse,Picasso,Renoir....gli Stein comprano le loro "croste" per un boccone di pane ed i muri del loro salotto si coprono all'inverosimile di tele. 
Pittori, amanti dell'arte,espatriati,tutti amano frequentare i salotti di questa famiglia di mecenati lungimirante,il sabato sera. Ma gli Stein non si accontentano del semplice ruolo di collezionisti.Essi diventano amici e sostenitori degli artisti che amano.
Michael e Sarah sono molto vicini a Matisse mentre Leo preferisce Cézanne ,Gauguin ,Renoir e Degas.
 Gertrude dal canto suo fa amicizia ,nel 1906,con un giovane pittore spagnolo senza un soldo: Pablo Picasso.


Proprio nel 1906 il pittore farà di lei il ritratto che la renderà così famosa,in uno stile fra Ingres e l'arte africana.
Questa tela è riconosciuta ,dagli storici dell'arte,come il primo passo verso lo stile cubista ed è attualmente al Metropolitan Museum of Art di New York.


Gertrude dovrà sopportare 90 sedute di posa nel glaciale atelier del Bateau-Lavoir mentre Fernande Olivier ,la compagna di Pablo,legge ad alta voce le favole di La Fontaine. 
Infine dopo aver cancellato il viso,Picasso lo ridipinge a memoria. Dinanzi alla sorpresa di Gertrude di fronte al capolavoro le dice: "Vedrete,finirete col somigliarvi."E non sbagliava. 

 Gertrude Stein (Allegheny 1874-Neuilly-sur-Seine 1946) fu ,oltre che amica e mecenate dei famosi pittori dell'avanguardia,scrittrice e poetessa statunitense.
Nel suo salotto tappezzato di quadri passarono anche scrittori e artisti come Ezra Pound,Ernest Hemingway,Fitzgerald,Sherwood Anderson e George Braque. 
Per alcuni degli scrittori americani lontani dalla propria terra che ebbe modo di ospitare coniò il termine Lost Generation (generazione perduta).


Quando Gertrude e suo fratello Leo si separarono definitivamente,nel 1913,la suddivisione delle opere d'arte fra di loro si blocca sulla tela "Cinque mele" di Cézanne che vogliono entrambi. 
Gertrude finisce col cedere.
Per consolarla ,Picasso,le regala come dono di Natale un suo acquerello raffigurante una mela. 
La poetessa non se ne separerà mai fino alla fine della sua vita.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...