mercoledì 31 maggio 2017

Dopo dieci anni nelle acque del lago del Parco nazionale Khao Sam Roi Yot sono tornati i i fiori di loto


Dalle acque paludose del lago tailandese si sono affacciati i fiori rosa. 
Si tratta di un importante ritorno, una fioritura tanto attesa quanto straordinaria che arriva dopo un lungo periodo di stop. 
Dieci anni, durante i quali si sono scatenate numerose polemiche sull'assenza di questo prezioso fiore. 
 Alla base infatti vi sarebbero ancora una volta l'inquinamento e lo sfruttamento delle risorse naturali.
 Negli ultimi decenni, molte zone umide del paese sono state trasformate in allevamenti di gamberetti, cambiando il delicato equilibrio di questi ecosistemi. 

 Khao Sam Roi Yot, il cui nome significa “montagna con 300 cime” è un parco nazionale che si trova nel distretto di Kui Buri. Esso comprende il più grande lago d'acqua dolce della Thailandia (98,08 kmq) protetto proprio tra le sue montagne. 
 Il parco, che dista circa 3 ore da Bangkok, è una delle più note località turistiche del paese. 
Alla notizia dello straordinario ritorno dei fiori di loto, in tanti si sono riversati lì per ammirarle lo spettacolare mare di colore rosa e rendergli omaggio.






La ricomparsa dei fiori di loto è un fatto sacro per molti credenti tailandesi.
 La pioggia, assente dopo una prolungata siccità, è tornata favorendo la fioritura. 

 Tratto da: greenme.it
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...