mercoledì 24 febbraio 2016

Tropical Island, il parco tropicale ricavato da un gigantesco hangar nel cuore dell’Europa


Godersi una giornata su una spiaggia tropicale trovandosi in Germania, magari pure in un mese invernale? 
Ora non è più semplicemente un sogno ma una magnifica realtà grazie a Tropical Island, il parco tropicale ricavato in un hangar dismesso.
 Esso è il frutto del progetto ideato dalla società malese Tanjong, vertente sulla costruzione di questo parco a tema tropicale partendo dall’hangar Aerium, costruito nel 2000 per ospitare un nuovo prototipo di dirigibile, il CL 160, che non ha mai visto la luce, e rilevato dalla Tanjong due anni più tardi. 
Il parco, situato a 35 km dall’aeroporto di Berlino, lungo la A13 che porta a Dresda, copre una superficie di 66.000 metri .


La struttura, lunga 360 metri, larga 201 metri e alta 170 metri, vanta una temperatura interna compresa tra i 28 e i 32°C, con un’umidità intorno al 64%. 
Nel Tropical island si trovano spiagge sabbiose, una fitta foresta di piante tropicali, canali e cascate che, ricreate alla perfezione, sono parte integrante del paesaggio.
 Nel parco ci si può rilassare facendo una sauna o recandosi al centro benessere; strutture ispirate al tempio di Angkor Wat e alla grotta sull’Elephant Island.














Tra palme, mangrovie, orchidee e banani che trovano qui il loro habitat naturale, si può scegliere tra la Casa del Borneo, il rifugio samoano per una fuga romantica, o la Casa Thai, in bambù e legno, la struttura ricettiva più grande del parco.
 Imperdibili gli scivoli acquatici più alti della Germania, che raggiungono i 27 metri d’altezza e la mongolfiera panoramica che domina l’intero parco. 
Persino il sole è ricreato artificialmente.
 Per gli amanti dello sport, minigolf con 18 buche; mentre per i più golosi, 13 bar e ristoranti.
 Il parco dispone di 200 camere d’albergo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...