venerdì 2 ottobre 2015

Ponte di Rakotz

Il suggestivo ponte di Rakotz del 19esimo secolo che con il suo riflesso forma un cerchio perfetto



Rakotz è immerso nel verde del parco di Kromlauer in Sassonia, il ponte è stato appositamente costruito per creare un cerchio perfetto quando si riflette nell'acqua.

Commissionato nel 1860 per volere del Cavaliere Friedrich Hermann Rotschke.
Sono stati impiegati 10 anni per la sua costruzione.
Durante la realizzazione della grande riserva naturale ricca di alberi e tante specie vegetali, si rese necessaria la costruzione di un collegamento fra i due lembi di terra, che permettessero il passaggio dei pedoni da una sponda all'altra.
Ma quello che fu realizzato non è un semplice collegamento.
Costruito con pietra locale, si trova sulle acque del Rakotzsee. Le estremità del Rakotzbrücke sono formate da guglie di roccia sottili con colonne ottagonali in basalto che sostengono un arco talmente perfetto che sembra essere realizzato dal diavolo stesso.
Secondo le credenze popolari, infatti, nessuna mano umana avrebbe mai potuto costruirlo. Potrete vedere il ponte all'interno del parco, ma per poterlo preservare è severamente vietato attraversarlo
Un tempo poteva essere attraversato, ora è solo possibile ammirarlo e godere dello scenario che grazie ai giochi di luce tra acqua e natura gli si crea attorno.
Il ponte di Rakotzbrücke è stato costruito quasi 150 anni fa, si trova nel parco botanico di Gablenz (Kromlauer Park), della città di Kromlau, nella regione sassone della Lusazia in Germania. Questa costruzione che è unica in quanto all’ accuratezza dei lavori ,fa sì che il ponte e il suo riflesso si fondono in un cerchio perfetto, a prescindere dal punto di osservazione.
Questo spettacolo straordinario è uno dei più amati dai fotografi professionisti. Il nome “Ponte del Diavolo “ è un termine usato per indicare decine di antichi ponti, che si trovano principalmente nel continente europeo.
La maggior parte di questi ponti sono costruiti in pietra o sono ponti ad arco in muratura e rappresentano una significativa conquista tecnologica nel campo delle opere in muratura.
Ad ogni Ponte Del Diavolo viene fatto corrispondere un mito o una leggenda popolare . Il folklore locale spesso attribuisce erroneamente questi ponti all’ epoca romana, ma in realtà molti di loro sono costruzioni medievali, essendo state edificate tra il 1000 e il 1600 dC.
In epoca medievale alcune strade romane spesso venivano considerate al di là delle capacità e dei bisogni umani, e quindi nacque la leggenda che fossero state costruite dal diavolo. 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...