mercoledì 28 ottobre 2015

Eccezionale scoperta nel sud della Grecia: ritrovata la ricca sepoltura di un guerriero Miceneo


Un team di archeologi statunitensi in Grecia ha scoperto lo scheletro di un antico guerriero che ha riposato indisturbato per più di 3500 anni insieme ad un enorme tesoro, così come il ministero della cultura greco ha annunciato nella giornata del 27 ottobre 2015. 
Il tesoro è “il più importante che sia mai stato scoperto in 65 anni” nella Grecia continentale, ha dichiarato il ministero. 
 La bara di legno del milite ignoto, che evidentemente era di una persona di una certa importanza, è stata trovata sul sito del Palace Nestor, di era micenea, nella penisola del Peloponneso greco. 
Era stato sepolto con una serie di gioielli in oro, tra cui una stringa ornata di perle, anelli, una spada di bronzo con una maniglia d’oro e avorio, vasi d’argento e pettini d’avorio.
 I gioielli sono decorati nello stile dei minoici, con le figure di divinità, animali e motivi floreali, nello stile della civiltà che fiorì nell’isola di Creta intorno al 2000 A.C.




Pettine d'avorio


Gli archeologi, Jack L. Davis e Sharon R. Stocker dell’Università di Cincinnati, hanno identificato più di 1.400 pezzi “la cui qualità testimonia l’influenza dei minoici” sui Micenei successivi.
 La civiltà micenea si diffuse dal Peloponneso attraverso tutto il Mediterraneo orientale nel 2° secolo a C.




La tomba, che misura 2,4 metri di lunghezza e 1,5 metri di larghezza, è stata portato alla luce durante gli scavi iniziati a maggio nei pressi di Pylos, sul sito del Palace Nestor. 
Costruito tra il 1300 e il 1200 aC, le rovine del palazzo sono state scoperte nel 1939.

 Fonte: blueplanetheart.it
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...