mercoledì 3 giugno 2015

Una passeggiata su due ponti da brivido

Uno è già percorribile a Sochi, in Russia.
 L'altro aprirà l'anno prossimo nella provincia cinese dello Hunan.


Iniziamo dallo Skybridge, il ponte pedonale più lungo del mondo: 439 metri di puro terrore nello scenario spettacolare della valle di Krasnaya Polyana, tra le montagne del Caucaso, non lontano dalla cittadina olimpica di Sochi, in Russia.

 La struttura, che raggiunge i 207 m di altezza ed è stata progettata e realizzata da architetti russi e neozelandesi, ha richiesto 740 tonnellate di metallo e 2000 metri cubi di calcestruzzo e vanta una solidità e una sicurezza da manuale.
 I turisti che si avventurano su questo ponte possono stare tranquilli: è progettato per poter sopportare in contemporanea un terremoto di magnitudo 9, forti venti, neve e grandine.


Lo Skybridge è divenuto una meta popolare per gli appassionati di bungee jumping, che possono lanciarsi nel vuoto a 112 km orari mentre godono della vista suggestiva della valle circostante.


I meno impavidi lo affrontano invece rinfrancati dai numeri: si dice che il ponte possa sopportare la presenza contemporanea di 30 mila persone. 
 Dalla cima del ponte si gode di una visuale panoramica mozzafiato dei monti del Caucaso, fino al Mar Nero. Parola d'ordine: non guardare indietro. 
La realizzazione del ponte ha richiesto due anni.


Dalle foto ai disegni concettuali: questo secondo ponte non è ancora stato inaugurato, ma promette di sorgere entro il 2016 sopra allo Zhangjiajie Grand Canyon, nella provincia cinese dello Hunan, uno dei luoghi che avrebbero ispirato i paesaggi di Pandora nel film Avatar.


Per non farsi mancare nulla, questo ponte commissionato allo studio di architettura israeliano Haim Dotan, promette di essere completamente trasparente.
 Si estenderebbe per 370 m a circa 400 m dal suolo, misure che gli garantirebbero il titolo di ponte pedonale trasparente più lungo del mondo.


Accoglierà fino a 800 visitatori contemporaneamente e potrà essere utilizzato per sfilate di moda ad alta quota, ma soprattutto come base per i "voli" dei bungee jumpers.
 Il ponte accoglierà infatti la più alta piattaforma per lanci di questo tipo, che batterà anche quella della Macau Tower (Macao, Cina), attuale detentrice del record (con salti da 233 m di quota).


Fonte : focus.it
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...