lunedì 4 maggio 2015

Mitchell Falls: le meravigliose cascate sacre di Kimberley, in Australia


Le Mitchell Falls sono una serie di cascate che una dopo l'altra si tuffano in un profondo lago d'acqua dolce. 
Sono parte del Mitchell River National Park, uno dei luoghi più remoti dell'Australia.
 L'area è considerata sacra dagli aborigeni. Nei piccoli laghi formati dalle cascate, secondo le tradizioni più antiche, vivrebbero degli esseri sovrannaturali.
   L'area del Mitchell Plateau è una delle ultime frontiere inesplorate del mondo. 
Si tratterebbe di un vero e proprio paradiso della biodiversità, in grado di ospitare numerose specie animali e vegetali. 
Questa regione del Nord Est dell'Australia è stata abitata a lungo dalle popolazioni aborigene ed ospita ancora la comunità dei Wumambal. 
Per raggiungere le Mitchell Falls occorrerebbero almeno due ore di cammino all'interno del Parco Nazionale, che è parte della regione australiana del Kimberley. 
Le cascate rappresentano una delle attrazioni principali della zona. Il mezzo più comodo per raggiungerle è l'elicottero, ma durante la stagione secca, da maggio a novembre, è possibile attraversare a piedi la Gibb River Road.


Nel corso della stagione umida, da dicembre a maggio, l'area è interessata da piogge torrenziali e i fiumi erodono il proprio letto portando via con sé tutto ciò che incontrano lungo il percorso. Passando da un livello all'altro del terreno, e scorrendo tra le rocce, i fiumi formano delle cascate di straordinaria bellezza.




Marta Albè
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...