lunedì 9 giugno 2014

Una meraviglia dell'ingegno umano : la linea ferroviaria Lima-Huancayo in Perù


Dal livello del mare fino alle cime delle Ande, passando attraverso ecosistemi, villaggi, insediamenti minerari e i paesaggi della cordigliera più imponenti del mondo.
 In Perù la linea Lima-Huancayo è considerata oggigiorno una delle meraviglie dell’ingegno umano.
 Qui il Ferrocarril Central (la linea ferroviaria che attraversa la cordigliera delle Ande) percorre 66 tunnel e 59 ponti.
 Lo spettacolare viaggio ha inizio al livello del mare, nella stazione Desamparados di Lima. 
A 4829 metri di altezza si arriva al Ticlio, il più alto passo ferroviario del mondo.




Enrique Meiggs- il progettista americano- pare abbia affermato: "io poserò le rotaie fin dove possono trottare i lama". La ferrovia fu costruita tra il 1870 e il 1908 da oltre 10.000 operai. 
Tra di loro, cinquemila immigrati cinesi, conosciuti come coolíes, furono trasportati da Macao, mentre l’altra metà era composta da peruviani e cileni.
 Il lavoro in questa zona fu epico, tutti i ponti, i macchinari e gli impianti furono importati da Inghilterra, Francia e Stati Uniti, e assemblati in officine peruviane. 
Tuttavia, man mano che le rotaie della ferrovia risalivano la sierra centrale nascevano i primi problemi: il soroche (o male d’altitudine), la carenza di alimenti e le malattie -come la temibile "verruga"- decimarono gli operai. 
Per superare tutta questa serie di inconvenienti, Enrique Meiggs assunse operai nativi, che si adattavano meglio all’altitudine.

Il 22 settembre 1908 diventò una data solenne: quel giorno venne inaugurato il servizio passeggeri tra Lima-La Oroya-Huancayo.
 Fu la storica locomotiva "Roggerse" che, dalla stazione di Desamparados, rimorchiò tutto il convoglio con a bordo 150 emozionati abitanti di Huancayo diretti alla loro terra.
 Quando giunsero in paese due giorni dopo furono accolti da festeggiamenti in grande stile: il sogno diventava imponente e mobile realtà.
 Era il mezzo di trasporto desiderato, il tanto atteso contatto con la costa, il fumante vincolo tra i dimenticati villaggi della sierra centrale disseminati lungo un percorso di 300 chilometri. 

 Oggi il servizio passeggeri è molto ridotto rispetto a un tempo: per i passeggeri sono previste escursioni l'ultimo fine settimana del mese, mentre il servizio giornaliero è dedicato al trasporto dei minerali dalle miniere andine.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...