giovedì 19 giugno 2014

Antico Egitto e America precolombiana : così distanti eppure così simili


Sono molte le analogie sconcertanti e irrisolte che collegano l’antico Egitto con le culture precolombiane, nonostante si siano sviluppate sui versanti opposti del pianeta, con un oceano nel mezzo.
 Di fronte a questo enigma, gli studiosi di epoca vittoriana si convinsero che entrambe le culture avessero ereditato lo stesso sistema iconografico, simbolico, architettonico e religioso da una stessa ‘civiltà madre’ precedente, ormai perduta nel passato remoto della storia.
 Ispirati dai racconti di Platone, i vittoriani chiamarono questa antica civiltà globale Atlantide, ipotesi che ben spiegava i paralleli tra l’Antico Egitto e le Civiltà Precolombiane. 
 Oggi, come è ben noto, l’establishment degli studiosi rifiuta con accesa ostilità l’ipotesi Atlantide, relegandola nel novero del mito e della leggenda, così che gli sconcertanti paralleli tra le due civiltà vengono semplicemente ignorati.

 Richard Cassaro presenta una lunga carrellata di immagini che evidenziano le similitudini 

 Piramidi

Entrambe le culture costruirono piramidi in pietra in diversi luoghi del territorio, allineandole con i punti cardinali. 
In entrambi i casi, i defunti vi venivano sepolti all’interno. 

 Mummie

Entrambe le culture praticavano la mummificazione dei loro defunti, simbolo della vita oltre la morte. Le mummie venivano custodite all’interno delle piramidi, spesso con offerte di cibo e oggetto personali. 
Entrambe le culture credevano nella vita dopo la morte. 

 Maschere funerarie d’oro

Entrambe le culture collocavano maschere d’oro sui defunti di alto rango, simboleggiando la nuova dignità acquisita entrando nell’eternità, l’altra parte del velo, la casa più alta nei cieli che è eterna e spirituale, a differenza della vita terrena che è temporanea e materiale.

 Posizionamento preciso delle pietre

Entrambe le culture erano in grado di intagliare e posizionare la pietra con estrema precisione.
 Le costruzioni sono sorprendentemente simili.

 Porte trapezoidali

Entrambe le culture realizzavano porte dalla forma trapezoidale, simbolo del progresso spirituale verso l’alto. 
Tale tipo di figura è presente in molte culture antiche.
 Inoltre, in entrambe le culture sono presenti serpenti simmetrici sull’architrave delle porte trapezoidale, forse per rappresentare l’idea di bilanciare le energie opposte, risultato ottenuto varcando la soglia del tempio. 

 Teschi allungati

Entrambe le culture praticavano l’enigmatico allungamento del cranio ai loro figli. 
Questa pratica apparentemente bizzarra è ancora oggetto di discussione da parte degli studiosi. 

Religione solare

Entrambe le culture hanno usato il simbolo solare come parte centrale del loro sistema religioso.
 In Egitto la divinità solare era Ra, in Perù era invece Inti.
 In entrambe le culture, la divinità solare rappresenta te stesso, la tua anima.
 Sei un eterno sole divino. Hai volontariamente voluto incarnarti nella materia, ma ora vivi un’amnesia che ti ha fatto dimenticare il tuo vero Sé spirituale: hai perso la strada di casa. 

 Obelischi

Entrambe le civiltà hanno costruito e eretto obelischi sacri come dispositivi di profondo potere maschile, la fertilità, la nascita, la longevità, la forza. 


 Per leggere l'intero articolo : http://www.richardcassaro.com/suppressed-by-scholars-the-mystery-of-twin-cultures-egyptians-incas-on-opposite-sides-of-the-globe
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...