venerdì 21 marzo 2014

EVVIVA LA MANDORLA !!!

Se in questo inizio di primavera siamo fisicamente e mentalmente affaticati, esauriti dal superlavoro, abbiamo difficoltà di concentrazione, siamo distratti e ogni tanto accusiamo qualche vuoto di memoria … oppure se a soffrire di questo sono i ragazzi che dopo mesi di scuola faticano nello studio, non ne possono più… ricorriamo a un frutto eccezionale : la MANDORLA!
Il bianco della nostra massa encefalica racchiusa nella scatola cranica e il candore della polpa bianchissima della mandorla protetta dal guscio legnoso testimoniano con immediatezza la stretta analogia che li lega e come mai questo frutto concentri il suo effetto proprio sul cervello.
 
 
 
Vale la pena di ricordare come la mandorla nella tradizione cristiana rappresenti il Cristo . La natura divina è dissimulata dal suo aspetto umano per questo è rappresentato racchiuso in una mandorla scura all’esterno e bianchissima all’interno.
In ebraico mandorla si dice LUX e significa nocciolo indistruttibile e divino dell’essere, ma anche “luce che manifesta la sua presenza”
COME USARE LA MADORLA
Ottimo il latte di mandorle ( che è anche di buon sapore ) 2 bicchieri al giorno uno al mattino appena svegli e uno prima di pranzo, soprattutto per i ragazzi e bambini.
Il latte di mandorle rigenera il tessuto nervoso favorendo i processi di integrazione delle diverse aree cerebrali.
Inoltre in questo mese è utile assumere le mandorle anche a pranzo e cena : spezzettare 8-10 mandorle dolci con l’insalata mista, verdure ortaggi.
Se inoltre prolungheremo questo trattamento per tutto l’anno, rallenteremo l’invecchiamento della mente.
La mandorla è inoltre un alimento nutriente ed energetico, valido sostitutivo della carne ricco di proteine e minerali ( calcio, fosforo, potassio, ferro e vitamine del gruppo B)
Per “nutrire” il sistema nervoso, massaggiamo dolcemente l’olio di madorle sulla fronte e in mezzo agli occhi avremo un beneficio immediato e sensazione di freschezza mentale ( possiamo aggiungere 2 gocce di olio essenziale di menta a un cucchiaio di olio di mandorle ) contro stanchezza e cali di concentrazione.
COME FARE DA SOLI IL LATTE DI MANDORLE
Prendere 20 mandorle dolci e mettere a mollo per 3-4 minuti in acqua bollente per ammorbidire la pellicina una volta sbucciate pestarle sino a renderle una poltiglia. Aggiungere una tazza di acqua calda e lasciar macerare qualche ora. Filtrare e bere.
 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...