venerdì 21 marzo 2014

Aristotele : "Una rondine non fa primavera"


'Una rondine non fa primavera' è un famosissimo proverbio del filosofo Aristotele, tramandato di millennio in millennio, di cui, però, non tutti conoscono il significato, facilmente comprensibile e intuibile, a dire il vero.

 Le rondini, giungendo in grandi stormi, segnano l'inizio della primavera. Se, invece, una sola rondine vola alta nel cielo, significa che c'è qualcosa che non quadra; che probabilmente si è smarrita; che ha perso la cognizione del tempo o dello spazio, per esempio. La presenza di un solo uccello, perciò, non rappresenterà l'imminente passaggio da una stagione all'altra. 

 In questo modo Aristotele spiega, nella sua celeberrima opera Etica Nicomachea, che così come una rondine non fa primavera, anche una buona azione, fatta di tanto in tanto, non fa un uomo buono. Quell'atto di benevolenza è un caso isolato, così come quell'unica rondine sperduta: non viene susseguito costantemente da altre azioni simili.
 Solamente attraverso il retto esercizio della phronesis, cioè della prudenza, che diventerà col tempo habitus 'disposizione morale', un uomo potrà essere considerato davvero virtuoso.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...