lunedì 31 marzo 2014

A spasso nel Caribe Messicano…


Isla Mujeres é un’isola che troviamo nello stato del Quintana Roo in Messico, proprio di fronte a Cancun.
 Le spiagge, bianche o dorate che ne disegnano la forma, sono circondate da un mare di rara bellezza caratterizzato da parchi marini con incredibili scogliere che possono essere ammirate in barca oppure lungo la costa a bordo di piccole macchine elettriche, motorini o in biciclette.
 Le testuggini di mare sentono una forte attrazione per quest’isola dato che vi depositano le uova tra maggio e settembre e non è raro avvistare più di qualche delfino al largo.


Si trova quasi all’estremità settentrionale della seconda barriera corallina del mondo, almeno per quanto riguarda la sua lunghezza: in pratica un nastro di corallo che fiancheggia tutta la Riviera Maya e che si estende fino alle coste del vicino Belize.
 Stretta ed allungata con una serie di spiagge magnifiche a nord, mentre la parte meridionale è dominata da una costa di tipo rocciosa, non troppo alta… 
 Sulla costa dello Yucatan a nord di Cancun, incontriamo L’isola di Holbox.


Se Daniel Defoe l’avesse conosciuta, probabilmente il suo Robinson Crusoe non sarebbe mai tornato in Inghilterra insieme all’amico Venerdì…
 Lunga oltre 43 km l’isola di Holbox, lontana dalla civiltà e dalle strade trafficate, offre spiagge molto lunghe e deserte ed è perfetta per chi cerca una vacanza di mare lontano dalla confusione dei centri turistici più affollati.
 L’unico centro abitato dell’isola è il villaggio di Holbox che conta appena 1500 abitanti che vivono nelle casette di legno, mentre le vie sono sterrate e sabbiose.
 Se la natura è il vostro obiettivo principale Holbox è il posto giusto per voi... uno dei luoghi privilegiati per l’osservazione dello squalo balena, il docile pesce più grande del pianeta, che frequenta queste acque da maggio ad ottobre.




Per gli amanti del birdwatching consigliamo escursioni nella laguna di Yalahau, dove, soprattutto nell’Isola Pájaros, trovano un habitat incontaminato e nidificano numerose specie spettacolari di uccelli fra cui i fenicotteri rosa.


All’estremità della laguna, sulla terraferma si trova il famoso Ojo de Agua di Yalahau, un bel esempio di cenote e cioè di cavita carsica con il tetto crollato che si riempie delle acque freatiche dolci e cristalline per dei bagni freschi ed indimenticabili.
 I cenotes erano la riserva naturale di acqua dolce per i Maya e costellano l’intera penisola dello Yucatan.
 La terza isola messicana come grandezza e la seconda più popolata è Cozumel, dalla lingua Maya yucateca “cuzam” che significa rondine e “lumil” che significa terra di, formano la parola cuzamil: terra delle rondini.


L’isola, di carattere vulcanico lunga circa 50km, è un vero e proprio santuario del diving e dello snorkeling: qui troverete una flora e fauna marina incredibili ed una barriera corallina impressionante…Palancar Reef, situato presso Playa Palancar è uno dei più famosi al mondo 
La cittá piú importante di Cozumel é senz’altro San Miguel de Cozumel, una localitá dove é d’obbligo cenare pesce fresco in uno dei suoi tanti ristoranti e stendersi al sole delle sue magnifiche spiagge.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...