giovedì 7 novembre 2013

La pipa degli innamorati

Uno scavo archeologico in corso nel quartiere ebraico di Gerusalemme ha portato al ritrovamento di una curiosa pipa in ceramica.
 Reca incisa la scritta in arabo: “Il cuore è la lingua per gli amanti”, che sta a significare “l’amore è la lingua degli amanti”.
 Secondo Shahar Puni, dell’Autorità Israeliana per le Antichità, “Spesso durante gli scavi archeologici [scopriamo] iscrizioni monumentali (istituzionali), alcune di valore religioso, alcune che commemorano un donatore, ecc. Insieme a queste talvolta troviamo iscrizioni che sono di natura personale: versi di una poesia, complimenti e altre citazioni da cui possiamo imparare qualcosa sulla vita quotidiana e anche sulle questioni emotive tra un uomo e una donna”.

 “Pipe di argilla di questo tipo erano molto comuni in epoca ottomana (16′-19′ secolo), erano usate soprattutto per fumare tabacco e persino hashish.
 Le autorità ottomane avevano cercato di contrastare questa pratica, ma fallirono quando divenne chiaro che il fumo era saldamente radicato a tutti i livelli della società.
 Le pipe erano inoltre utilizzate come “gioielli” da indossare su un abito, e il fumare in sé era popolare tra uomini e donne. Questa pipa era probabilmente un regalo dato a un partner”.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...