lunedì 26 novembre 2012

La ruota (a differenza di ciò che ci viene detto) era conosciuta presso i popoli precolombiani

LA LOCOMOTIVA DI NAZCA
Vi sono Oggetti fuori dal tempo (ooparts) questi reperti sono molto curiosi Questa locomotiva o trattore o macchina è stata ritrovata durante gli scavi vicino a un villaggio sull'altipiano peruviano di Nazca.
E' un manufatto in terracotta appartenuto a una tribù il popolo di Vicus. Misura 20 cm. La somiglianza con mezzi in uso oggi è sconcertante. Il reperto è stato autenticato da autorevoli archeologi e conoscitori dell'era precolombiana. Datata con la tecnica al radiocarbonio intorno al 300aC. 
Naturalmente tutte queste scoperte e/o anomalie passano presso chè sotto silenzio

Ci viene detto che quei popoli non conoscevano la ruota 

E' vero, non usavano la ruota, però la
conoscevano: avevano, ad es., la "grande macina", due enormi blocchi
granitici; il superiore a forma di mezza ruota perfettamente modellata e
l'inferiore, più grande, quadrangolare.

Il primo ruotava, e ruota visto
che la macina si utilizza ancora oggi(!), sull'altro.

Ma che se ne
facevano della ruota da utilizzare su strada? Non ne avevano necessità e,
come loro, tutti i popoli posteriori fino agli Inkas. Non mi risulta che
Pizarro con i suoi disperati abbia raggiunto Cajamarca in carrozza!
C'erano le Ande, montagne impervie da superare, dove nessun carro avrebbe
potuto transitare. 




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...