martedì 18 settembre 2012

I tesori ritrovati dell'Afghanistan

Sopravvissute a guerra e saccheggi, le collezioni del Museo nazionale di Kabul costituiscono un patrimonio dell'umanità. Al loro grande fascino si aggiunge l'interesse per le incredibili vicende che hanno subito. Per lungo tempo infatti si è creduto che questi tesori dell'arte fossero stati perduti per sempre e che il loro destino fosse stato quello di essere stati distrutti, come le sculture dei Budda di Bamiyan. Invece erano stati asportati dal Museo Nazionale di Kabul fin dal 1989 per essere messi al riparo durante la guerra civile. In seguito, una parte importante di questi tesori furono nascosti nelle casseforti della Banca Centrale di Kabul a rischio della vita dei pochi generosi studiosi e amministratori pubblici afghani che custodirono gelosamente il segreto fino al 2004, quando la situazione politica permise che le casseforti venissero aperte. I reperti finalmente hanno potuto essere ''ritrovati'' e, grazie ad un intervento congiunto franco-afghano e a contributi internazionali, restaurati e riportati al loro splendore.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...