lunedì 11 dicembre 2017

In Nuova Zelanda c’è una caletta che si può raggiungere con un tunnel


Cosa c’è al fondo del tunnel? Una spiaggia.
 Non una qualsiasi, ma proprio Tunnel Beach, una caletta sabbiosa di Dunedin, in Nuova Zelanda, che si raggiunge solo attraverso un tortuoso passaggio nella montagna.
 Per arrivare in spiaggia bisogna percorrere un chilometro a piedi: il sentiero ha un dislivello di circa 150 metri e si snoda lungo un percorso panoramico da cui si può ammirare la spiaggia dall'alto. 

Ma per mettere i piedi nella sabbia bisogna anche percorrere 72 scalini nel cuore della montagna, al buio
.

Un tunnel spettrale che esiste dall’Ottocento, commissionato dal politico John Cargill, figlio del capitano William Cargill, che permette di apprezzare ancora di più la meravigliosa caletta nascosta fra aspre scogliere di arenaria, archi di roccia e caverne.




A circondare la spiaggia è un incredibile mare color smeraldo, con fondale di sabbia e roccia.

 Dunedin si trova al fondo dello stretto golfo di Otago, che insieme alle colline sovrastanti fa parte di un antico vulcano inattivo.
 Una paesaggio selvaggio e mozzafiato, abitato dall'anno Mille dai Maori, che detiene anche un altro primato: Tunnel Beach dista infatti 12 chilometri da Baldwin street, la strada più ripida al mondo.

 Fonte: lastampa.it

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...