martedì 7 febbraio 2017

Mauritia , il continente scomparso


I continenti del Pianeta non sono sempre stati così come li si conosce oggi. Nel corso dei millenni, infatti, la conformazione della crosta terrestre si è modificata di continuo e, naturalmente, l’aspetto della Terra continuerà a mutare anche in futuro. 
Di recente, tuttavia, una scoperta ha reso ancora più stupefacente questo processo: sembra, infatti, che 40 milioni di anni fa la formazione della catena della Himalaya abbia assorbito un continente, un tempo presente tra l’attuale India e il Madagascar.


La scoperta deriva dallo studio dell’Università del South Wales, per una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Nature Communications.
 Secondo quanto reso noto, 85 milioni di anni fa esisteva un continente, chiamato Mauritia, nei pressi delle attuali isole Mauritius, una grande zolla di terreno poco più grande del Madagascar. 
Questo continente, stretto proprio tra il Madagascar e l’India, sarebbe stato però assorbito dai movimenti della crosta terrestre che hanno portato alla formazione della catena dell’Himalaya, scomparendo al di sotto di questo strato roccioso. 
Nemmeno le Mauritius come oggi le conosciamo, inoltre, farebbero parte di questo continente originale: le isole si sarebbero invece formate dai 10 ai 7 milioni di anni fa, a seguito di alcune attività vulcaniche.


Per giungere a questa scoperta, gli esperti hanno analizzato dei cristalli di zircone, scovati proprio alle Mauritius e conseguenti ad attività vulcaniche.
 Le indagini hanno portato a datare queste gemme a 3 miliardi di anni fa, quindi la loro origine non può essere fatta risalire all’apparizione di queste isole, come già detto formatesi dai 10 ai 7 milioni di anni fa, bensì a un continente precedente.

 Fonte: greenstyle.it
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...