mercoledì 9 dicembre 2015

Le gigantesche frecce dimenticate che guidavano i Piloti attraverso l’America


Molto prima della diffusione della radio e prima dei sistemi GPS di navigazione satellitare, negli Stati Uniti il servizio aereo postale utilizzava delle gigantesche frecce in cemento posizionate a terra per ottenere le indicazioni in grado di guidare gli aeroplani da una costa all’altra della nazione.
 Le frecce, gigantesche indicazioni lunghe circa 12 metri, erano sempre associate ad una torretta con un faro a gas che le illuminava, in modo da risultare visibili sia in condizioni di scarsa luminosità sia di notte.


Il servizio Air Mail era stato attrezzato con gli aeroplani reduci della Prima Guerra Mondiale che, adattati per trasportare lettere e pacchi, collegarono San Francisco e New York fra il 1924 e l’inizio della Seconda Guerra Mondiale, quando la tecnologia radio divenne sufficientemente diffusa per rendere superflue le indicazioni a terra.
 Le frecce giganti erano posizionate a terra ogni 10 miglia di territorio, circa 16 chilometri, e la loro dimensione consentiva l’avvistamento a circa 15 chilometri di distanza, in modo da risultare quasi sempre visibili ai piloti dediti al servizio postale.


Le frecce non sono mai state rimosse (anche perché non ce ne sarebbe il motivo) e sono rimaste a testimoniare un’epoca dell’aviazione lontana e romantica, quando guidare per aria era molto più simile a guidare sulla terra.


Tratto da: vanillamagazine.it
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...