lunedì 14 dicembre 2015

La spettacolare foresta fantasma di Neskowin in Oregon


Non siamo sul set di un film di fantascienza.
 La foresta fantasma di Neskowin esiste davvero. Si trova nell’Oregon, in una piccola località costiera tra Lincoln City e Pacific City. 
La foresta fantasma è formata dai resti di un antico bosco di alberi Sitka.
 Il peccio di Sitka è originario della costa occidentale degli Stati Uniti e rappresenta la terza conifera più grande del mondo, dopo la sequoia e l’abete di Douglas. Può raggiungere i 50 metri d’altezza, sino ai 70 o addirittura ai 90 metri in via eccezionale.
 La foresta fantasma era nascosta sotto la sabbia fino a quando una violenta tempesta avvenuta in inverno tra il 1997 e il 1998 ha colpito la costa dell’Oregon. 
La tempesta erose una parte della spiaggia portando alla luce un centinaio di tronchi d’albero. 

 Fino a quel momento, la foresta fantasma aveva rappresentato una vera e propria leggenda.
 I residenti della zona raccontavano che quegli alberi erano comparsi soltanto poche volte nel corso di diversi decenni e solo per breve tempo.
 Dal 1998 però la foresta fantasma di Neskowin è rimasta ben visibile sulla spiaggia. 
I tronchi degli alberi avrebbero ben 2000 anni, secondo le stime dei ricercatori. 
Tra il 1600 e il 1700 uno tsunami generato da un sisma avrebbe avuto ripercussioni sulla costa occidentale degli Stati Uniti, sommergendo la foresta con la sabbia.






Nel corso del tempo il fango trasportato dalle maree ha contribuito a ricoprire gli alberi. 
Ora la foresta fantasma con i suoi tronchi emerge dalle acque oceaniche e dalla spiaggia circostante. 


 Marta Albè
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...