venerdì 13 giugno 2014

In Russia la miniera di sale dai colori psichedelici



Uno spettacolo per gli occhi, creato dalla Natura.
Un posto difficile da immaginare sulla Terra eppure esiste.

 

Si trova in Russia, nelle profondità della città di Ekaterinburg la grotta di sale più colorata del pianeta.



Le pareti di questa miniera di sale abbandonata sono interamente coperte da motivi psichedelici, creati dagli strati naturali di carnallite, un minerale utilizzato nella produzione di fertilizzanti vegetali.
Le tonalità vanno dal giallo al bianco e al rosso rossastro, ma a volte possono assumere sfumature di blu o addirittura essere completamente prive di colore

.

Una piccola parte delle miniere di carnallite sono in uso, ma la maggior parte dei passaggi è chiusa e off-limits al pubblico senza un permesso speciale del governo. 



Ad esplorarle è stato il fotografo Mikhail Mishainik, che ha trascorso oltre 20 ore a girovagare nel labirinto poco illuminato, a 200 metri di profondità.



Le miniere sono enormi e alcuni tratti si estendono per chilometri in larghezza e lunghezza, racconta al DailyMail il fotografo.
Un unico tunnel può essere lungo oltre 6,4 km.
“È difficile descrivere come ci si sente quando ci si trova così in profondità, si perde la cognizione del tempo e l'aria è molto secca, si ha sempre sete”.



Una meraviglia che davvero pochi hanno la possibilità e la fortuna di ammirare ma non è di certo l'unica.
In Romania, una vecchia miniera di sale, Salina Turda, è stata trasformata in un parco divertimenti 



Francesca Mancuso

Foto: DailyMail
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...